Covid Messina. I droni stanano chi va a pesca e chi gioca a carte. VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Covid Messina. I droni stanano chi va a pesca e chi gioca a carte. VIDEO

Redazione

Covid Messina. I droni stanano chi va a pesca e chi gioca a carte. VIDEO

martedì 26 Gennaio 2021 - 09:34

I giocatori di carte, alla vista del drone, si sono allontanati e rifugiati su un terrazzo poco distante ma comunque individuati dal drone

Due droni per la verifica del rispetto delle ordinanze sindacali anti Covid. Li ha usati la Polizia Municipale, reparto ambientale coordinato dall’ispettore Giacomo Visalli, su autorizzazione di Questura e Prefettura.

Individuate alcune persone mentre pescavano in zona nord e altre che giocavano a carte in zona sud, creando assembramenti. I giocatori di carte, alla vista del drone, si sono allontanati e rifugiati su un terrazzo poco distante ma comunque individuati dal drone. Sono stati tutti multati.

Tag:

19 commenti

  1. Io vi guardo da lontano, ma ho la netta sensazione che a messina vi stia sfuggendo la situazione di mano…

    33
    7
  2. Ma che servizio è? Per vedere tre o più persone che parlano tra loro con la mascherina abbassata ed infischiandosene del distanziamento basta affacciarsi dal balcone in pieno centro. Non c’è bisogno della contraerea. Ridicolo

    47
    11
  3. Buongiorno con i doni venite a verificare il cortile chiuso dal cancello della scuola giovannixxlll esimo dove di pomeriggio i ragazzi del rione taormina scavalcando e giocano a calcetto in barba aldpcm e al sindaco deluca

    23
    3
  4. Visto? I droni di De Luca stanno servendo a qualcosa.

    15
    35
    1. Se il pilota di dei droni avesse guardato ad alzo zero, ovvero se avesse guardato di fronte a se ne avrebbe visti altri 100 di assembramenti.
      Per cortesia parliamo di cose serie ed in modo serio.

      21
      10
  5. che criminale, che assassini: giocavano a carte all’aperto!!… ben spesi decine di migliaia di euro per droni, non utilizzati invece coi boss mafiosi…

    47
    10
    1. Da quanto tempo è che vado dicendo questo pensiero! Fa piacere che non sono l’unico!

      8
      5
  6. …. perché i droni non vengono utilizzati per combattere i veri criminali?

    44
    9
  7. Ma invece di perdere tempo con queste azioni stile Barbara D’Urso, perchè la Polizia Municipale o comunque le forze dell’ordine non si fanno un giro nei villaggi?
    Tutto il periodo Natalizio e anche dopo non c’è stato alcun controllo del territorio che quantomeno avrebbe ridotto il numero dei contagi avuti nei giorni successivi e che hanno portato all’attuale zona rossa.
    Fatevi un giro a Giostra, San Jachiddu, Ritiro, Annunziata, San Licandro, la gente, sia adolescenti che non, sembra non aver vissuto su questo pianeta, tutto allo sbando, tutto libero, mentre altri se ne stanno rintanato in casa per paura e per senso civico. Invece di fare le dirette su Facebook perchè il sindaco non si adopera insieme alla Prefettura per una maggiore presenza sul territorio? Cosa rappresentano i droni? Ci vuole gente per strada che controlli e che intimidisca coloro che ancora se ne sbattono e che vagano liberi senza alcuna necessità.

    23
    5
  8. Nell’aspra battaglia i nostri soldati si mostrarono valorosi e coraggiosi, senza alcuna esitazione sgominarono una pericolosa faida di giocatori di carte e il ricercatissimo pescatore latitante. Onore ai nostri salvatori.

    29
    4
    1. e i famosi sciatori di marzo? cotanti indomiti eroi che con sprezzo del pericolo andarono a sollazzarsi sui monti? e tornati, si eclissarono nelle loro ricche dimore?
      niente droni per loro?

      1
      0
  9. Considerando che il drone utilizzato ha un raggio d’azione di circa 100 metri, che bisogno c’era di utilizzarlo (e spendere soldi inutilmente) quando i tre “criminali” beccati sulla spiaggia sono a circa 30 metri dalla litoranea sotto la vista di tutti. Sarebbe bastato richiamarli direttamente dalla strada… qualora non ci fosse stata la voglia di sporcarsi le scarpe di sabbia!!!!

    18
    2
  10. Peccato che questi droni non possano vedere le persone che si riuniscono a giocare in casa…dove abito io le persone se ne fregano e fanno riunioni ogni pomeriggio (in casa e senza mascherina, ovvio) Ma tanto in certe zone i controlli in strada non ci sono mai, le persone vanno e vengono come se niente fosse, altro che zona rossa…

    8
    2
  11. E’ possibile chiedere il sorvolo sulla piazza della chiesa di San Nicolò di Bari a gazzi tra le 22 e le 24? quasi tutte le sere partono dalla suddetta piazza fuochi d’artificio visibili anche a distanza. oppure si tratta di no-fly-zone?

    11
    0
  12. Il controllo della popolazione stile modello cinese va avanti. Un piccolo passo alla volta.
    La dittatura è servita.

    6
    3
  13. Come si è ridotta la società…..

    4
    1
  14. Invece di un paio di poveretti sulla spiaggia, che è evidente non stiano contagiando nessuno, perché piuttosto non fanno un giro nei villaggi? Spero che il mio commento non venga cancellato, vorrei chiedere come mai il bar dell’ospedale Papardo è aperto e pieno di gente come se nulla fosse (ci sono anche i video online) mentre gli altri ovviamente sono chiusi. Grazie.

    2
    0
  15. Felice La Porta 26 Gennaio 2021 21:44

    I canni rizzunu

    3
    2
  16. Dovrebbero dargli il 41 bis a quelli in spiaggia……. che reato mafioso …..totalmente assurdo

    1
    1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x