Il carbone di zucchero: per quelli "cattivi ma non troppo"... - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il carbone di zucchero: per quelli “cattivi ma non troppo”…

Mimma Aliberti

Il carbone di zucchero: per quelli “cattivi ma non troppo”…

lunedì 05 Gennaio 2015 - 09:39
Il carbone di zucchero: per quelli “cattivi ma non troppo”…

La befana sta per arrivare, portando dolci per i buoni e carbone per i cattivi. Ma se i cattivi non sono poi così cattivi perché non gli preparate il carbone di zucchero?

La befana porta dolci e carbone… Volete preparare il carbone dolce in casa per chi tanto cattivo non è stato? E' semplice, basta solo che prepariate tutto quanto vi occorre in anticipo, incluso il contenitore in cui intendete versare il composto caldo, contenitore che dovrà essere unto o foderato di carta forno.

State attenti a non scottarvi, lo sciroppo di zucchero è molto caldo ed il composto, quando riunirete le due preparazioni, tenderà a gonfiare velocemente.

Infine un consiglio: usate colorante in polvere, in pasta, carbone vegetale risotto in polvere finissima ma mai e poi mai colorante liquido, altererebbe la consistenza del composto e quindi il vostro carbone di zucchero non si solidificherebbe…

Buon lavoro e speriamo che, oltre al carbone, arrivino anche le caramelle!

Ingredienti

Per la glassa

100 g zucchero a velo
1 cucchiaio di albume
5 – 6 gocce di succo di limone
1 cucchiaio di alcool per dolci o vodka o grappa
colorante nero in polvere q.b. (o in pasta, mai liquido!)
oppure un cucchiaino di carbone vegetale ridotto in polvere

Per lo sciroppo

200 g di zucchero semolato
200 ml di acqua

Preparazione

Preparate la glassa.
In una ciotola mettete lo zucchero a velo con il cucchiaio di albume, le gocce di limone, l'alcool ed un cucchiaino d'acqua.

Con l'aiuto di una frusta elettrica montare il composto fino a quando non diventa molto denso, deve avere la consistenza di una glassa sostenuta, a questo punto aggiungete poco alla volta il colorante o il carbone vegetale ridotto in polvere finissima con un mortaio. Mescolate bene.

Preparate lo sciroppo.
Mettete lo zucchero semolato in una casseruola e aggiungete l'acqua.
Fate sobbollire per un po' senza mescolare.
Appena vedete che lo sciroppo, sui bordi, comincia ad imbiondire togliete dal fuoco e aggiungete 2 cucchiaiate della glassa preparata in precedenza. Il composto si gonfierà e vedrete molte bolle. Mescolate con delicatezza e, quando vedete che le bolle cominciano a sgonfiarsi, versate il composto in un contenitore di acciaio unto d'olio o foderato con carta forno e lasciate raffreddare prima di toccarlo.

Quando il composto è freddo rovesciate il tutto sopra il piano di lavoro foderato di carta forno, a questo punto potete spezzare il blocco aiutandovi con un grosso coltello, in maniera da ottenere dei "pezzi di carbone" poco regolari.

Chiudete i pezzetti di carbone in sacchetti di cellophane per alimenti e riempite le calze dei "cattivi ma non troppo"…

Mimma Aliberti

Volete scrivere a "In cucina con Tempostretto"?

Per richiedere una ricetta in particolare o un chiarimento o per qualunque altra curiosità scrivete a:
incucina@tempostretto.it

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x