Una ricetta sfiziosa ed economica: la sbrisolona di patate, funghi e speck - Tempostretto

Una ricetta sfiziosa ed economica: la sbrisolona di patate, funghi e speck

Mimma Aliberti

Una ricetta sfiziosa ed economica: la sbrisolona di patate, funghi e speck

venerdì 24 Ottobre 2014 - 05:46
Una ricetta sfiziosa ed economica: la sbrisolona di patate, funghi e speck

Oggi una ricetta molto semplice e versatile, oltre che buonissima. Perfetta per "riciclare" fondi di salumi e formaggi o per smaltire patate lesse avanzate. Ma è così buona che la preparerete anche se non avete avanzi da smaltire!

A volte le ricette migliori nascono per caso o per bisogno. Capita che hai delle patate bollite che sono avanzate, qualche fondello di speck e 4 funghi che giacciono nello scomparto delle verdure perchè ne compri sempre troppi! E che si fa? Mica si può buttare della roba buona… Ci si fa un piattino per la cena, la prima volta almeno…
Poi, scoperto quanto è buono, lessi le patate apposta, compri lo speck e i funghi, e ti metti all'opera. E così, un piatto dell'ultimo minuto, nato per caso e per bisogno, diventa un piatto di casa, un piatto gustoso da proporre in famiglia e, perché no, anche in una cena tra amici.

Perché sbrisolona? Perché le "briciole" di patate ed il composto granuloso, in un certo modo, ricordano la sbrisolona mantovana, una torta dolce a base di mandorle, burro e farina di mais.

Un secondo poco impegnativo, che si può preparare anche all'ultimo minuto, se avrete l'accortezza di lessare le patate per tempo. Pochi minuti di forno ed il gioco è fatto. Tra le altre cose, se non vi avessi ancora invogliato abbastanza, è anche piuttosto economico, e si presta a parecchie variazioni, tante quanti sono i tipi di salumi e formaggi che avete nel frigorifero!

Ingredienti (per 4 persone)

8-10 patate di medie dimensioni

150 g circa di speck in una sola fetta

8 funghi prataioli di medie dimensioni

40 g di burro

150 g di formaggio fondente a scelta (provola, emmenthal, provolone)

timo fresco o secco (a piacere)

pangrattato q.b.

burro per imburrare e da mettere sopra per la gratinatura q.b.

sale q.b.

inoltre vi servirà

1 teglia rotonda da 24 cm oppure 4 pirofile monoporzione in terracotta (o che comunque possano andare in forno)

Preparazione

Riempite una pentola capiente con acqua fredda.

Metteteci le patate pulite e lavate, salate l'acqua, e portate ad ebollizione.

Dal momento dell'ebollizione fate cuocere per circa 30-40 minuti. Quando la forchetta penetra nelle patate senza difficoltà, potete spegnere il fuoco e tirare fuori le patate dal'acqua.

Fatele raffreddare, quindi pelatele, e schiacciatele con una forchetta, senza farle diventare poltiglia.

Devono risultare a pezzetti, tritati in maniera grossolana.

In un tegame o una padella fate sciogliere il burro. Pulite e sciacquate i funghi, tagliateli a pezzetti e, quando il burro è sciolto e comincia a sfrigolare, versate i funghi nel tegame.

Fate saltare per 5 minuti, quindi salate e profumate con un po' di timo (se lo usate).

Tagliate lo speck a quadretti molto piccoli. Potete usare anche i fondelli che di solito si trovano al supermercato ad un prezzo molto più basso del prodotto intero.

Unite lo speck ai funghi saltati, quindi fate insaporire ancora 3-4 minuti quindi spegnete, se il composto dovesse rimanere umido alzate la fiamma e fate evaporare il liquido in eccesso.

In una ciotola capiente mettete le patate sbriciolate, i funghi con lo speck ed il formaggio prescelto tagliato a quadretti.

Insaporite con il sale solo se ce ne fosse bisogno (fate attenzione che lo speck è di solito molto saporito).

Imburrate la teglia o le pirofile monoporzione, spolverate con il pangrattato, quindi versate il composto preparato senza livellare o sistemare con cura il tutto. La superficie deve risultare coma una vera sbrisolona (quella originale, dolce), a grosse briciole.

Cospargete la superficie con fiocchetti di burro. Quindi infornate in forno preriscaldato a 190°C per circa 10 minuti, dando un paio di minuti di grill alla fine, per gratinare la superficie.

Servite caldo, col formaggio ancora filante.

Mimma Aliberti

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007