Gli zuccalloni: i cannelloni ripieni di zucca - Tempo Stretto

Gli zuccalloni: i cannelloni ripieni di zucca

Mimma Aliberti

Gli zuccalloni: i cannelloni ripieni di zucca

martedì 28 Ottobre 2014 - 06:37
Gli zuccalloni: i cannelloni ripieni di zucca

Tema halloween o tema autunnale? Oggi, comunque sia, si parla di zucca! Cominciamo a vedere come preparare un ottimo primo piatto, che piace a grandi e piccoli...

La zucca: dolce, profumata e versatile è la regina dell'autunno…

Con la zucca ci si può preparare proprio tutto, dal salato al dolce, dall'antipasto al primo, fino al dessert. Molteplici gli usi e gli abbinamenti, in accordo o in contrasto. Si può cuocere in mille modi: al vapore, bollita, al forno oppure fritta, non ci sono limiti…

Oggi vi propongo un primo che ho sperimentato la prima volta per tentare di far mangiare la zucca a mio figlio maggiore: un successo davvero insperato.
Cannelloni ripieni di zucca e ricotta (due ingredienti che lui non si sognava nemmeno di assaggiare), gli sono così tanto piaciuti che, ormai quasi 10 anni fa, li battezzò: gli zuccalloni!

E zuccalloni sono rimasti fino ad oggi, che di anni ne ha quasi 15…

Eccovi la ricetta!

Ingredienti (per 4 persone)

10-12 cannelloni pronti da cuocere o 10 fogli di pasta fresca da arrotolare

600 g di zucca gialla pulita

1 cipolla piccola

4-5 foglie di salvia

olio extra vergine d’oliva q.b.

300 g di ricotta vaccina

700 g circa di besciamella leggermente liquida

100 g circa di parmigiano grattugiato

sale q.b.

Per la besciamella

600 ml di latte parzialmente scremato

50 g di burro

50 g di farina

sale q.b.

noce moscata. q.b.

pepe (bianco o nero) q.b.

Preparate la besciamella.

Mettete a scaldare il di latte. In un'altra pentola fate sciogliere 50 g di burro, quando è completamente sciolto versate 50 g di farina e girate con un cucchiaio di legno. Cuocete questo composto per un minuto circa, a fuoco medio-basso e rigirando bene (vedrete che si formerà una sorta di palla).

A questo punto aggiungente poco alla volta metà del latte caldo e mescolate per non fare formare grumi, se serve utilizzate una frusta per rendere il composto liscio. Aggiungete il resto del latte e continuate a mescolare. Il composto deve risultare completamente liscio.

Salate il giusto e profumate con noce moscata in polvere o grattugiata al momento e pepe bianco (o nero).

Fate addensare su fuoco basso, fino a quando la besciamella non vela il cucchiaio. Se la preferite più densa proseguite la cottura per qualche altro minuto.

Tagliate a fettine sottili la zucca.
In un tegame, o una padella che possa contenere tutta la zucca, fate scaldare un giro d’olio insieme alla cipolla tritata e alle foglie di salvia. Quando la cipolla comincia a diventare traslucida aggiungete le fettine di zucca e mescolate. Salate leggermente e coprite con un coperchio perchè si ammorbidisca. Lasciate che cuocia a fuoco molto basso. Se serve aggiungete qualche cucchiaio di acqua per facilitare la cottura della zucca che deve risultare morbida, ma non brodosa, anzi il più asciutta possibile. Una volta cotta la zucca, rimuovete le foglie di salvia e frullate il tutto.

Mescolate la purea di zucca con la ricotta, e aggiustate di sale.

Trasferite il composto di ricotta e zucca in una sac-a-poche usa e getta (se vi viene più comodo) e tagliate la punta in maniera che esca un buon diametro di ripieno.

Riempite così i cannelloni secchi oppure mettetene una buona dose su un lato della pasta fresca e arrotolate in maniera da ottenere un cannellone.
Se non avete dimestichezza con la sac-a-poche, oppure non avete voglia di comprarle apposta, potete usare un semplice cucchiaino e un po' di pazienza.

Cospargete una pirofila, che contiene comodamente i cannelloni, con tante cucchiaiate di besciamella quanta ne basta a ricoprire il fondo. Disponete i cannelloni in maniera ordinata.

Versate sopra la besciamella rimasta, quindi cospargete con abbondante parmigiano reggiano.

Coprite con un foglio di stagnola e infornate a 200˚C per circa 20 minuti.

Trascorso questo tempo rimuovete la stagnola e fate gratinare per altri 5-10 minuti circa.

Se usate la pasta fresca tirata sottile potrebbero bastare 15 minuti di cottura "coperta" ed altri 5-10 per la gratinatura.
Lasciate leggermente intiepidire e servite.

Mimma Aliberti

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007