Natale a Piazza Cairoli: emozioni, musica, colori,sapori. Vietato annoiarsi - Tempo Stretto

Natale a Piazza Cairoli: emozioni, musica, colori,sapori. Vietato annoiarsi

Rosaria Brancato

Natale a Piazza Cairoli: emozioni, musica, colori,sapori. Vietato annoiarsi

giovedì 14 Dicembre 2017 - 14:45
Natale a Piazza Cairoli: emozioni, musica, colori,sapori. Vietato annoiarsi

Presentato il programma delle iniziative che illumineranno il Natale nel cuore della città da domani fino al 7 gennaio

Dentro la magia del Natale c’è di tutto: ci sono le emozioni per i bambini, le tradizioni per i nostalgici, le ghiottonerie per i golosi, il sociale per chi ama la città, la cultura per gli appassionati, la musica per giovani e meno giovani, i regali per chi sceglie di non andare altrove a comprarli, le mostre, gli angoli per i libri e per le associazioni, le attrazioni come la ruota o la pista di ghiaccio, la casa di Babbo Natale e le piccole e grandi storie di messinesità e di laboriosità.

C’è tutto. Certo, c’è spazio anche per le polemiche e le critiche, che a Messina non mancano mai soprattutto quando sono gli altri a fare qualcosa e noi a lamentarci, ma se per quasi un mese a Messina ci sarà il Villaggio di Babbo Natale, anche soltanto per una passeggiata in centro, lo si deve ad un gruppo di messinesi di buona volontà.

C’è la Confcommercio, c’è la Caffè Barbera, il gruppo Caronte-Tourist, decine di piccoli imprenditori e commercianti, c’è il Comune che ha dato il suo apporto nei limiti legati alle casse vuote, ci sono le associazioni di volontariato e quanti, ognuno per la sua parte ha messo a disposizione quel che ha: soldi, idee, servizi, società, tempo, energia.

Il presidente della Confcommercio Carmelo Picciotto li ha chiamati gli “uomini faber”, quelli che fanno le cose, anche quando nessuno presta attenzione o peggio mette i bastoni tra le ruote.

Alla conferenza stampa di presentazione della quarta edizione del “Natale a Piazza Cairoli” erano presenti, oltre a Picciotto, Donatella Costantino in rappresentanza della Caffè Barbera, Ubaldo Smeriglio responsabile della comunicazione per Caronte-Tourist e Sabrina Assenzio in rappresentanza di quella che lei ha definito una vera e propria “squadra” che attraverso una lunga serie di eventi farà “palpitare” la piazza.

Quattro anni fa a Natale, se ricordate, c’era un albero metallico che sembrava una gruccia- ha esordito Picciotto- Con un gruppo di persone abbiamo deciso che Messina doveva avere un albero di Natale degno di questo nome. E’ iniziata così la rete reale, con i Franza, con la famiglia Barbera, con Ivo Blandina. Noi vogliamo far vivere piazza Cairoli, non vogliamo rinunciare al Natale né all’importanza dello stare insieme e stare bene. E ai messinesi dico, non andate a comprare fuori. Vogliamo dare valore a quanti, in ogni settore, producono, creano non solo cose, ma valore”.

Il programma è ricco di iniziative dal 15 al 7 gennaio. L’inaugurazione è domani alle 17.30, ma fino all’Epifania ci sarà solo l’imbarazzo della scelta per “vivere” la nostra Piazza, il cuore di Messina.

Spesso nel ‘600, nel ‘700 le famiglie messinesi e le associazioni si spendevano in prima persona per organizzare manifestazioni ed eventi- ha detto Ubaldo Smeriglio, responsabile della comunicazione per la Caronte-Tourist che per il quarto anno sta sostenendo le iniziative- Mi piace essere dalla parte della tradizione e dalla parte di chi si sta impegnando per farle rivivere. Caronte-Tourist da tempo segue questa filosofia, ad esempio con Onde sonore, che dà spazio a talenti siciliani e calabresi. Anche quest’anno il ricavato andrà in beneficenza, in questo caso al Nemo Sud. Mi piace ricordare anche il nostro sponsor etico, Posto occupato. C’è bisogno di uomini di buona volontà”.

Anche la famiglia Barbera in questi 4 anni ha contribuito alle iniziative della Confcommercio per il Natale. Quest’anno ha subito sposato l’idea di “donare” la ruota panoramica alla città per il periodo festivo, ma non ci sarà il brand della Caffè Barbera sulla ruota, per una precisa scelta dell’azienda, quella di non “contaminare” il calore e i colori della festa con uno spot pubblicitario, come ha spiegato Donatella Costantino: “Ci ha entusiasmato l’idea di poter contribuire a rendere un Natale magico grazie a queste sinergie che sono fondamentali per il territorio. Anzi, la famiglia Barbera invita Confcommercio, il Comune, e le istituzioni a coinvolgerli in qualsiasi iniziativa di questo genere. In 147 anni di storia l’azienda ha portato il caffè ovunque nel mondo e per noi è importante il legame con il territorio e con le tradizioni. Proprio per questo non vogliamo branderizzare la ruota. Non vogliamo mischiare i colori del Natale con la pubblicità. Gli sforzi congiunti creano una spirale che rafforza l’economia. Sarà un Natale pieno di emozioni, speriamo il primo di una lunga serie”.

La Caffè Barbera sarà invece presente all’interno del Villaggio con un gazebo nel quale sarà presentata una novità: lo stecco Maghetto, gelato artigianale realizzato dalla Geryanna. Domani pomeriggio i primi 250 messinesi che saliranno sulla ruota potranno assaggiare in omaggio lo Stecco Maghetto presentandosi allo stand con il ticket della ruota.

Ma il Natale a Piazza Cairoli non sarà solo gusto, tradizioni, attrazioni, perché ci sarà ampio spazio per molto altro, come ha spiegato Sabrina Assenzio: “Abbiamo chiamato a far parte della squadra decine di professionisti nei vari settori che hanno dato piena disponibilità, ci sarà un calendario di appuntamenti ricco d’incontri, mostre, momenti di riflessioni, spazio per il sociale. L’economia oggi è soprattutto questo: sociale. Un programma reso possibile grazie al fatto che ci sono decine di persone che hanno deciso di dare un contributo di tempo ed energie. Anche lo show cooking non sarà solo ricette, ma un modo per parlare di territorialità, prodotti, sviluppo, progetti”.

Non a caso uno degli show cooking, il 22 sarà la “cena sensoriale” dello chef non vedente Anthony Andaloro: “sarà un viaggio alla scoperta degli altri 4 sensi. Al buio apprezzi le pietanze col gusto, con l’olfatto. Il buio può essere meraviglioso. Quello che faccio è anche un modo per spronare tutti i diversamente abili a non arrendersi”.

PILLOLE D’INFORMAZIONE SUL VILLAGGIO DI NATALE

Domani alle 17.30 l’inaugurazione della ruota panoramica e del villaggio del gusto (la pista di ghiaccio invece sarà inaugurata sabato 16). Il Villaggio di Babbo Natale sarà aperto tutti i giorni dalle 17 alle 24.

Nei giorni 17 e 27 dicembre, 3 e 7 gennaio dalle 11 alle 13 la ruota sarà a disposizione gratuitamente per le associazioni di volontariato per diversamente abili (la ruota infatti è attrezzata per consentire il giro anche a chi è in carrozzella). Gli interessati potranno prenotare inviando una mail a me@confcommercio.it.

Ogni sera gli espositori degli stand gastronomici doneranno alle associazioni di volontariato che ne faranno richiesta quanto non sarà stato consumato.

TICKET- per il salato sarà di 3.50, per il dolce 3 euro, per il beverage 2.50 (l’acqua è 1 euro). Ogni giorno saranno disponibili 6 casse per l’acquisto dei ticket (3 delle quali anche di mattina).

LA RUOTA– il biglietto è di 3 euro

LA PISTA DI GHIACCIO– il costo è per il solo noleggio dei pattini ( 7 euro per 50 minuti) pertanto chi li avesse già a casa non avrà alcuna spesa.

Il programma prevede intrattenimento ed animazione per bambini (tutti i pomeriggi), parata di personaggi a tema, canti corali, spettacoli musicali, e concerti la sera. Di richiamo sicuramente il 20 dicembre Francesco Sarcina de Le Vibrazioni ed i Tinturia il 27, ma ogni sera sarà possibile seguire concerti fino a mezzanotte (Shortcut, VINYL 3.3, Shamballa Band, Mac’s Band, Lear Queen e Piera Bivona, Cabaret, Kaneba Christma’s Band, Manouche, Jonnhy Belle bambine). Spazio anche al musical Mary Poppins ed al cabaret di Francesco Scimemi.

Il Villaggio sarà arricchito dalle casette tipiche dove i visitatori potranno gustare le specialità della nostra Sicilia. Ci sarà anche l’area Show cooking con eventi diversi ogni sera (50 i posti a disposizione, occorre prenotarsi per poter accedere), dai dolci al salto, dagli studenti dell’Antonello agli chef più noti del territorio, alla pasticceria ed animazione per bambini fino alle “sfide” di territorialità tra politici e non.

E prima di ogni serata un momento dedicato AGLI UOMINI FABER. Chi sono?

Sono quelli che nessuno guarda, gli artigiani, i piccoli imprenditori, sono quelli che fanno e nessuno lo sa.

Spazio alla solidarietà con aree destinate alle associazioni ed alla cultura. Infine la mostra storica della Vespa e il 23 dalle 10 alle 13 la consegna dei doni dall’associazione Gli Invisibili.

Ulteriori informazioni nel sito www.nataleamessina.it

Insomma, vietato annoiarsi.

Ps.- certo, ci sarà sempre chi troverà il pelo nell’uovo, ma in fondo a Messina, ormai ci siamo abituati

Rosaria Brancato

Tag:

2 commenti

  1. MessineseAttento 14 Dicembre 2017 16:33

    Già si conosce il numero esatto di chi troverà il pelo nell’uovo. Saranno in 17359…

    0
    0
  2. Vietato annoiarsi non credo per chi ha la possibilità di pagare .Nel tam tam di pubblicizzare l’evento, nessuno di questi nobile personaggi si è domandato ma la povera gente come farà a pagare 3,50€ la ruota ,dolce 3€,1€ l’acqua (diciamolo tutto a buon prezzo ).I Messinesi devo sapere (qualcuno tace pur sapendo la verità ) ci sono più domande per ottenere i benefici del REI (aiuti ai meno abbienti ) che le luci dell’albero di Natale di piazza Cairoli compreso la piazza.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007