De Domenico: "Salvi gli uffici postali di S. Stefano, Mili S. Marco e Pace: è il miglior risultato possibile" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

De Domenico: “Salvi gli uffici postali di S. Stefano, Mili S. Marco e Pace: è il miglior risultato possibile”

.

De Domenico: “Salvi gli uffici postali di S. Stefano, Mili S. Marco e Pace: è il miglior risultato possibile”

. |
mercoledì 19 Febbraio 2020 - 08:00
De Domenico: “Salvi gli uffici postali di S. Stefano, Mili S. Marco e Pace: è il miglior risultato possibile”

Il deputato regionale pd: "E' molto più importante mantenere questi presidi sociali nei villaggi piuttosto che in città"

MESSINA – “Qualcuno può pensare ad una mezza vittoria, ma per me il fatto che le poste abbiano fatto marcia indietro nella chiusura dei tre uffici periferici di Santo Stefano, Mili San Marco e Pace costituisce il migliore risultato possibile…”. A parlare è il deputato regionale pd Franco De Domenico. “Finalmente – aggiunge – una buona notizia dopo due interrogazioni e una interpellanza. Ma, soprattutto, dopo tanto impegno nel difendere gli uffici postali della nostra città; dopo la smentita polemica di Poste italiane; dopo la difesa del provvedimento di chiusura, da parte di Poste una volta ufficializzato; dopo aver chiesto al sindaco di incontrare i vertici delle Poste per un tentativo di mediazione… E dopo averli incontrati al Comune insieme allo stesso sindaco, finalmente una buona notizia”.

De Domenico evidenzia che “in particolare per l’Ufficio di Pace, chiuso temporaneamente per inagibilità strutturale dei locali, abbiamo ottenuto l’impegno di Poste Italiane di mantenere l’autonomia a Paradiso e di individuare nuovi idonei e adeguati locali. A mio avviso, infatti, è molto più importante mantenere questi presidi sociali nei villaggi piuttosto che in città dove a poca distanza insistono altri sportelli. Per gli abitanti dei villaggi, invece, l’ufficio postale costituisce un legame importante con le istituzioni, anzi è esso stesso una istituzione con una valenza sociale ed economia irrinunciabile.

La mia caparbietà nella difesa dei diritti delle classi sociali più disagiate – conclude il deputato regionale – ha avuto un riscontro importante. Continuerò la mia azione politica a difesa dei servizi alla collettività, della presenza delle grandi aziende sul nostro territorio e della conseguente ricaduta occupazionale”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007