Il V quartiere approva il registro delle unioni civili. Soddisfazione dell'Arcigay - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il V quartiere approva il registro delle unioni civili. Soddisfazione dell’Arcigay

Eleonora Corace

Il V quartiere approva il registro delle unioni civili. Soddisfazione dell’Arcigay

martedì 09 Ottobre 2012 - 21:16

Il consiglio della V circoscrizione ha approvato il registro delle unioni civili, seguendo di poco l'esempio del IV quartiere. Rosario Duca, presidente della sezione locale Arcigay Makwan Messina, parla di un gesto di "grande civiltà" e ringrazia pubblicamente il presidente del V quartiere Alessandro Russo. La parola ora passa al Consiglio Comunale.

Dopo la IV circoscrizione, è il momento della V. Con dieci voti favorevoli ed uno astenuto, praticamente un piccolo plebiscito, anche il consiglio del quinto quartiere ha approvato il registro delle unioni civili. La votazione, storica, potrebbe avvicinare sempre di più la città di Messina nel suo complesso verso l’acquisizione di questo registro simbolo, soprattutto per associazioni e movimenti inerenti al mondo LGBT- acronimo utilizzato come termine collettivo per riferirsi a persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender – di equità e di parità di trattamento tra i cittadini. Un’estensione dei diritti civili anche alle coppie di fatto, pure se composte da persone dello stesso sesso, si potrebbe dire. Anche se a ben vedere è una definizione leggermente sbagliata dal momento che i diritti sono, per natura e vocazione, universali e non dovrebbero, quindi, avere bisogno di essere estesi con successivi provvedimenti. Un gesto come quello della V circoscrizione assume un grandissimo significato, in un paese come l’Italia, ancora tremendamente arretrato sul piano dell’integrazione, almeno rispetto agli altri paesi occidentali. Solleva sempre di più il tema delle unioni civili al cospetto di Palazzo Zanca, che difficilmente, continuando così, potrà continuare a fare orecchie da mercante alle richieste delle associazioni e ora, appunto, anche di interi consigli di quartiere. Il 21 settembre scorso, infatti, la IV circoscrizione aveva già impegnato il consiglio comunale a deliberare sull’argomento. Molto prima i membri della sezione locale dell’Arcigay Makwan di Messina avevano chiesto alla precedente amministrazione
che Palazzo Zanca aprisse un confronto istituzionale e valutasse seriamente questa possibilità, ottenendo però solo una risposta molto evasiva dall’ex sindaco Buzzanca. Adesso il vento sta cambiando, e la via dell’indifferenza sembra essere preclusa. “Ci auguriamo che il consiglio comunale presto possa prendere atto di queste scelte civili”. Così Rosario Duca, presidente dell’Arcigay Mokwan di Messina, commenta la lieta novella che giunge in giornata dal quinto quartiere. “Esprimiamo la nostra gratitudine al Presidente Russo per questo atto di civiltà che segue di poco quello della IV circoscrizione” ha continuato il presidente Arcigay parlando anche a nome dei membri dell’associazione che vanta più di duemila iscritti solo nella provincia di Messina. Un “atto di civiltà” che rallegra chi da sempre si batte per rendere i diritti di fatto universali. Dopo l’approvazione di due consigli circoscrizionali,il registro delle unioni civili aspetta di entrare nel consiglio comunale, per essere quantomeno vagliato e democraticamente votato. Palazzo Zanca non può continuare a stare in silenzio. (Eleonora Corace)

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

4 commenti

  1. Puri i pulici hannu a tussi

    0
    0
  2. ma vi rendete conto dove siamo arrivati ? siamo alla frutta…..per quanto mi riguarda non prenderete piu un voto dalla mia famiglia..ma tanto ci sono le femminelle che ve li danno…e non solo i voti

    0
    0
  3. ma con tanti buoni motivi che ci sono per non votare, vista la classe politica di scarso livello che abbiamo, ……. mah!!
    ed il giorno che uno della “famiglia” dovesse dichiararsi omosessuale tornerai a votare ovvero ………??

    0
    0
  4. Spero che gli amici di Tempostretto vorranno pubblicare la mia riflessione che ho inviato loro sull’argomento.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007