Invasione di topi morti a Milazzo, il sindaco Formica richiede l'intervento della Dusty - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Invasione di topi morti a Milazzo, il sindaco Formica richiede l’intervento della Dusty

Giovanni Passalacqua

Invasione di topi morti a Milazzo, il sindaco Formica richiede l’intervento della Dusty

domenica 26 Luglio 2015 - 01:32
Invasione di topi morti a Milazzo, il sindaco Formica richiede l’intervento della Dusty

Il primo cittadino ha anche scritto alla sezione Igiene pubblica dell'Asp. “Evento imprevedibile dovuto al violento acquazzone di venerdì” - ha dichiarato l'assessore all'ambiente Maisano. Ma il problema del degrado delle spiagge resta insoluto

Dopo le numerose segnalazioni riguardanti la presenza di topi morti nelle acque e sulle spiagge di Milazzo, arriva l’intervento del sindaco Giovanni Formica. Il primo cittadino ha richiesto l’intervento della Dusty e, per “tranquillizzare la comunità”, ha anche inviato una lettera al servizio di Igiene pubblica dell’Asp cittadina a scopo conoscitivo.

L’assessore all’ambiente, Damiano Maisano, ha poi chiarito che l’evento è stato “imprevedibile in quanto legato al violento acquazzone di venerdì che ha fatto letteralmente “esplodere” i tombini”. Inoltre, tra il 27 luglio e il 10 agosto, partiranno gli interventi di derattizzazione, deblattizzazione e disinfestazione.

Non si sa invece se l’amministrazione interverrà sui metodi utilizzati per la pulizia delle spiagge, che molti cittadini denunciano essere superficiale, e a volte persino dannosa. Il problema principale sembrerebbe essere l’utilizzo di un mezzo pesante, che avrebbe solo insabbiato i rifiuti, danneggiando anche alcune discese a mare. Sotto accusa poi i danni prodotti da alcuni volontari: sui terrapieni della spiaggia di Ponente uno di essi ha triturato con un mezzo la plastica, rendendola irrecuperabile; altri hanno bruciato diverse sterpaglie e qualche oleandro.

Il tema del degrado è però un nervo scoperto della città mamertina, che vorrebbe offrire il suo volto migliore a cittadini e visitatori. Il meetup “Milazzo in moVimento”, in proposito, segnala “continui sversamenti di liquidi putrescenti da alcuni veicoli compattatori per lo svuotamento dei cassonetti”. Il meetup invita poi l’amministrazione ad effettuare “controlli sulla tenuta e lo stoccaggio delle derrate alimentari destinate alla vendita. Tali merci devono essere tenute in appositi locali coperti e non esposti alle intemperie o al sole cocente o ancora tenute sui marciapiedi”.

Infine, raccogliamo la segnalazione di un cittadino riguardante l’ex campetto di calcio di “fossazzo”, divenuto una microdiscarica: tra i rifiuti si trovano materassi, resti di tv e persino una vasca da bagno, ma soprattutto il famigerato eternit che, nonostante leggi e sentenze, invade ancora con le sue pericolosissime polveri il territorio.

Giovanni Passalacqua

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007