Il Città di Messina sempre più spietato. Vittoria anche contro il Paternò - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il Città di Messina sempre più spietato. Vittoria anche contro il Paternò

Redazione

Il Città di Messina sempre più spietato. Vittoria anche contro il Paternò

domenica 11 Febbraio 2018 - 18:36
Il Città di Messina sempre più spietato. Vittoria anche contro il Paternò

Il Città di Messina fa il colpo grosso in quel di Paternò trovando il 13esimo risultato utile consecutivo, l’11esimo successo di fila e la vittoria numero 11 in stagione con il risultato di 1-0 in proprio favore.

Continua a volare il Città di Messina che questo pomeriggio ha espugnato di misura Paternò. I punti sulle inseguitrici restano invariati a 9 giornate dalla fine con i successi in contemporanea di Biancavilla e S.Agata contro Caltagirone e Atletico Catania.

Ritmi lenti, squadre a specchio e poche occasioni nella prima parte di gara. Al 10′ calcio di punizione per i locali, Miraglia mette dentro con il mancino, Paterniti in uscita prova ad intervenire ma viene atterrato da Trombino, Viglianisi calcia a porta vuota e l’arbitro annulla tutto per carica sull’estremo difensore ospite. Paternò pericoloso al 16′ su palla inattiva. Calcio d’angolo dalla destra, torre di Trovato per Capuano che manda di poco alto. Rischia ancora il Città di Messina 5 minuti dopo, quando Di Stefano cicca un pallone a campanile e lancia involontariamente Trombino sulla sinistra, il numero 9 mette dentro per la corrente Guarnera ma la sua conclusione viene provvidenzialmente deviata in angolo da Fragapane. Solo al 39′ il Città riesce ad affacciarsi in zona Caruso ma la conclusione di Cardia dalla distanza non inquadra lo specchio. Due minuti dopo sono nuovamente i padroni di casa a provarci ma il tiro di Trombino va alto sulla traversa. E’ 0-0 al 45′. A Paternò vince la noia.

La storia non cambia per i successivi 20′ della seconda frazione, quando Cardia appoggia sulla destra per S.Leo che dalla trequarti indovina il cross giusto per Fragapane ma il suo colpo di testa viene deviato bene da Caruso. Tre minuti dopo il Città effettua i primi due cambi, con Alessandro e Fragapane che lasciano il posto a Quintoni e D.Leo. Al 73′ consueta staffetta in avanti tra Codagnone e Rasà, per cercare quel qualcosa in più che in avanti stenta ad arrivare. Al 78′ l’occasione giusta per il Città arriva da un’azione personale di Di Stefano che strappa il pallone alla difesa avversaria e conclude a giro col mancino costringendo Caruso al grande intervento. Il Città adesso ci crede e colpisce 30 secondi dopo: Quintoni mette sul primo palo da corner, la difesa locale è impacciata e libera in maniera sciagurata servendo Lo Giudice che col mancino porta avanti i giallorossi. E’ il colpo di grazia per il Paternò che non riuscirà a trovare le contromisure.

Finisce 1 a 0 per i giallorossi che, grazie a questi tre punti, veono sempre più vicino il sogno promozione.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007