Esodo estivo 2020. Ieri 4 ore di attesa a Villa San Giovanni agli imbarchi verso Messina - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Esodo estivo 2020. Ieri 4 ore di attesa a Villa San Giovanni agli imbarchi verso Messina

Redazione

Esodo estivo 2020. Ieri 4 ore di attesa a Villa San Giovanni agli imbarchi verso Messina

domenica 09 Agosto 2020 - 07:00
Esodo estivo 2020. Ieri 4 ore di attesa a Villa San Giovanni agli imbarchi verso Messina

La coda ha raggiunto i 15 km, con incolonnamenti appena superato lo svincolo di Bagnara Calabra

Sull’A2 “Autostrada del Mediterraneo”, in avvicinamento allo svincolo di Villa San Giovanni, sabato sera c’erano oltre quattro ore di attesa per gli imbarchi verso la Sicilia.

La coda ha raggiunto i 15 km, con incolonnamenti appena superato lo svincolo di Bagnara Calabra.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

8 commenti

  1. Perchè non autorizzare le navi a 4 binari delle FS al trasporto delle auto , come facevano prima, visti i disagi ?

    2
    1
    1. Motivo molto semplice:far xxxxxxxx solo caronte e indurre fs(o bluferries che dir si voglia) a portare avanti il suo progetto di dismissione del traghettamento ritenendolo improduttivo.

      0
      0
    2. Le navi sono “autorizzate”. Il punto è che pochissimi scelgono le ferrovie per il loro passaggio dati gli evidenti e vergognosi orari.

      0
      0
      1. Le navi non sono autorizzate.
        Sono tre società separate : una per i treni, una per i veicoli, una per i pedoni.
        Assurdità italiane: tre di rettori generali, tre direttori operativi, tre direttori amministrativi e via discorrendo, sempre moltiplicato per tre, compreso i consumi di carburante.

        0
        0
  2. Saranno contenti alla caronte. Motivo per cui non bisogna fare il ponte.

    0
    0
    1. La Caronte, ad oggi è l’unico servizio che funziona per i traghettamenti, non ha nulla a che vedere con il ponte. Le navi infatti continuerebbero a fare il loro lavoro in presenza del ponte.
      Il comune (sia quello di Messina che quello di Villa/Reggio) dovrebbe invece, almeno in questi periodi, bloccare/deviare il flusso di “finnici” se non ha le condizioni adatte a farli transitare. È assurdo che i residenti debbano farsi sei ore di coda per traghettare e vedersi bloccate strade ed autostrade grazie a questi assurdi e vergognosi esodi soprattutto in tempi come questi.

      0
      0
  3. 42 euro per 12 minuti di navigazione e 4 ore di attesa…non verrò mai più in Sicilia

    0
    1
    1. Vieni in momenti “ordinari”, non quando arrivano le orde dei barbari. Non piacciono neanche a noi.

      2
      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007