Pubblicità in cambio di 1000 biglietti, l'Atm punta sui bus notturni e chiede aiuto a lidi e locali - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Pubblicità in cambio di 1000 biglietti, l’Atm punta sui bus notturni e chiede aiuto a lidi e locali

Francesca Stornante

Pubblicità in cambio di 1000 biglietti, l’Atm punta sui bus notturni e chiede aiuto a lidi e locali

venerdì 19 Giugno 2015 - 23:15

L'estate è ormai alle porte e l'Atm prova a rilanciare il servizio di bus notturni che coprono i litorali, sia a nord che a sud della città. La novità di quest'anno è la strategia di marketing per rilanciare il servizio: pubblicato il bando rivolto a operatori turistici, dello spettacolo e imprenditori che potranno diventare così protagonisti dell'iniziativa.

Un bando per coinvolgere imprenditori e gestori dei locali, soprattutto di quelli della riviera. Un bando con cui l’Atm stavolta prova a giocare d’anticipo e a pianificare la strategia di marketing e promozionale di uno dei servizi in cui l’assessore Gaetano Cacciola ha sempre riposto grandi aspettative.

Così, quello che negli ultimi due anni è stato soprattutto un esperimento ambizioso, adesso si prepara alla sua terza stagione. Si tratta della linea notturna di bus che dal centro città si muovono verso i litorali nord e sud per dare ai cittadini la possibilità di lasciare l’auto a casa anche fino a tarda notte. Possibilità che lo scorso anno, in soli due mesi di servizio, è stata colta da oltre 13 mila passeggeri, contro i 5 mila che nel primo anno di esperimento avevano scelto il mezzo Atm per spostarsi anche di sera. Tra agosto e settembre 2014 a bordo delle linee 2 e 79 salì il doppio dell’utenza che nel 2013 aveva voluto sperimentare questa novità. 13.042 passeggeri e 6.232 biglietti venduti nel 2014 contro i 5 mila utenti del 2013. Nel frattempo il Direttore Giovanni Foti e l’assessore Cacciola hanno deciso che l’esperienza del bus notturno non doveva chiudersi con la fine dell’estate e dunque le corse fino alle 4 del mattino sono entrate nella regolare programmazione dei servizi offerti da Atm. Adesso che però l’estate è di nuovo vicina l’Atm vuole nuovamente puntare sulle corse notturne delle linee 2 e 79, che dal parcheggio Cavallotti accompagnano i messinesi che hanno scelto di fidarsi del mezzo pubblico a S. Margherita, da un lato, e Istituto Marino, dall’altro.

Fin dall’inizio si parlò della necessità di concordare insieme ai locali una politica di incentivi e fornire così alcuni buoni motivi per convincere i giovani a servirsi del bus notturno piuttosto che mettersi in macchina e alimentare un traffico caotico che in quelle zone, in estate, diventa insostenibile. Adesso l’Atm ha deciso quale sarà la sua strategia per questo 2015 e dovranno essere proprio i gestori di lidi, ristoranti, locali, operatori turistici o dello spettacolo, a diventare protagonisti di questa iniziativa che potrà aiutare e sostenere il bus notturno. In pratica locali e attività che risponderanno al bando avranno la possibilità di avere gratuitamente la pubblicità sui mezzi notturni Atm e in cambio dovranno acquistare pacchetti di almeno 1000 titoli di viaggio che potranno essere consegnati in abbinamento a cocktail e consumazioni, a seconda di come si deciderà di fare. Per presentare la domanda di adesione all’iniziativa c’è tempo fino al prossimo 25 giugno, i dettagli saranno concordati proprio insieme agli operatori che decideranno di investire e sostenere un progetto che si rivolge soprattutto ai giovani che si recano nei lidi e nei locali del litorale, sia nord che sud, e che possono lasciare l’auto a casa quando vanno a ballare o a passare la serata in riva al mare.

Un input che nei mesi scorsi era arrivato dagli stessi imprenditori che insieme ai consiglieri comunali Daniele Zuccarello e Nino Interdonato chiedevano all’Atm di programmare insieme nuove iniziative per rendere più appetibile un servizio che potrebbe ottenere risultati sicuramente maggiori rispetto al trend comunque in crescita che ha registrato nei primi due anni di sperimentazione. A questo punto non resta che scoprire in quanti decideranno di rispondere presente alla chiamata dell’Atm.

Francesca Stornante

Tag:

4 commenti

  1. Iniziative come questa non le hanno pensate a Milano come a Roma. BRAVI

    0
    0
  2. Iniziative come questa non le hanno pensate a Milano come a Roma. BRAVI

    0
    0
  3. unmessinesequalunque 20 Giugno 2015 12:32

    ottima iniziativa, spero che avrà successo così come in altre realtà italiane. ricordo a rimini tutti usavano i mezzi pubblici e uscendo dai locali notturni erano strapieni pur se il biglietto costava la bellezza di 5 euro…

    0
    0
  4. unmessinesequalunque 20 Giugno 2015 12:32

    ottima iniziativa, spero che avrà successo così come in altre realtà italiane. ricordo a rimini tutti usavano i mezzi pubblici e uscendo dai locali notturni erano strapieni pur se il biglietto costava la bellezza di 5 euro…

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x