Pon Metro. Cacciola allo Smart City di Barcelona - Tempostretto

Pon Metro. Cacciola allo Smart City di Barcelona

Pon Metro. Cacciola allo Smart City di Barcelona

Tag:

giovedì 16 Novembre 2017 - 07:30

Si parla di città intelligenti, servizi e tecnologie connesse e soluzioni legate allo sviluppo urbano.

Il vicesindaco e assessore alla Mobilità Urbana, Gaetano Cacciola, partecipa da martedì e fino ad oggi, insieme ai rappresentanti delle altre città metropolitane italiane, allo Smart City Expo World and Congress 2017 di Barcelona. E' l’evento internazionale più rappresentativo in tema di città intelligenti, servizi e tecnologie connesse e soluzioni legate allo sviluppo urbano.

Il congresso prevede workshop ed eventi, che si svolgono in contemporanea con i lavori attivi nella parte espositiva alla Fira Barcelona, e vertono sui macro-temi relativi a Governance, Mobilità, Economia Circolare, Safe Cities, Società, Sostenibilità, Dati e Tecnologia.

“Tutta la mobilità, bici, auto, tpl va sempre più nella direzione dell’elettrico – ha dichiarato il vicesindaco Cacciola – per annullare l’impatto ambientale e favorire la connessione, che consente a sua volta la gestione dei veicoli (monitoraggio, informazione all’utente, sharing-scambio dei veicoli condivisi). La città di Messina, con la sua programmazione del tpl, è sempre più vicina all’Europa”.

Dopo il successo della scorsa edizione, il Pon Metro, programma dedicato allo sviluppo urbano sostenibile che mira a migliorare la qualità dei servizi e a promuovere l’inclusione sociale nelle 14 Città Metropolitane, è presente occupando uno spazio espositivo all’interno dell’area a disposizione dell’Istituto per il Commercio Estero (Ice). Accanto alla postazione dedicata al Pon Metro ci sono anche le città protagoniste del Programma, che hanno aderito all’iniziativa: Milano, Genova, Venezia, Roma, Firenze, Torino e Messina, presenti ognuna nella parte espositiva per comunicare gli interventi promossi e quelli in stato di attuazione. Le città partecipano anche alla sessione congressuale che prevede un programma di alto profilo tecnico scientifico. La presenza del Pon Metro costituisce un’opportunità di accesso ad una vera e propria piattaforma innovativa dove condividere soluzioni, best practies, creare partenership, e soprattutto incrementare il proprio know how, generando sinergie che contribuiscano all’implementazione di politiche comuni.

La città di Messina dispone attraverso il Pon Metro di 86 milioni 230 mila euro, comprensivi di 1 milione 250 mila euro a valere sull’Asse 5, al netto delle riserve di premialità conseguenti al raggiungimento degli obiettivi di spesa previsti. La disponibilità finanziaria è ripartita sui cinque Assi del Programma: Asse 1, Agenda digitale metropolitana, 13,35 milioni di euro per otto progetti; Asse 2, Sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana, 31,66 milioni, per nove progetti; asse 3, Servizi per l’inclusione sociale, 21,17 milioni, per quattro progetti; Asse 4, Infrastrutture per l’inclusione sociale, 18, 79 milioni, per sette progetti; Asse 5, Assistenza tecnica, 1, 25 milioni, per tre progetti.

Un commento

  1. Milano Genova Venezia Roma Firenze Torino e…..MESSINA. Quest’anno in seria A. Il prossimo…. in Champions League.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007