Fondo Fucile, Arisme scrive agli irriducibili: 10 giorni per scegliere - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Fondo Fucile, Arisme scrive agli irriducibili: 10 giorni per scegliere

Alessandra Serio

Fondo Fucile, Arisme scrive agli irriducibili: 10 giorni per scegliere

venerdì 18 Giugno 2021 - 16:48

Sette famiglie non vogliono lasciare Fondo Fucile: se non sceglieranno, saranno fuori dalla graduatoria per avere una nuova casa assegnata. Ma qualcuno ha già risposto

Non c’è più tempo: le sette famiglie di Fondo Fucile che fino ad oggi non si sono presentate per l’assegnazione della nuova abitazione hanno 10 giorni di tempo per farlo. Dopo, il diritto a vedersi la casa assegnata dal Comune di Messina decade.

Il sindaco Cateno De Luca lo ha ripetuto più volte, il presidente di Arisme Marcello Scurria altrettante volte lo ha spiegato: da Fondo Fucile devono andarsene tutti, la baraccopoli deve essere abbandonata.

Qualcuno, però, proprio non vuole andarsene. Malgrado le precarie condizioni delle abitazioni e della zona, malgrado il degrado del rione, ben 7 famiglie di “irriducibili” fino a ieri hanno detto no alle nuove case.

Così oggi Arisme ha inviato loro le comunicazioni ufficiali, avviando il procedimento che porta alla decadenza del diritto a vedersi assegnata una nuova casa. Da oggi hanno 10 giorni di tempo per decidere. Poi saranno esclusi d’ufficio dalla graduatoria. E qualcuno ha già risposto, comunicando che è pronto a scegliere tra le abitazioni individuate da Arisme.

Articoli correlati

Tag:

4 commenti

  1. Non vogliono una casa civile a dignitosa. Preferiscono la baracca è molto più redditizia. Non pagano nè luce nè acqua. Non permettete a queste persone di farla franca! Attenzione questi sono quelli che hanno venduto la casa popolare negli anni passati quando nessuno ha controllato, per ritornare a vivere in baracca. Perchè in baracca ci si allaccia ai servizi pubblici, ai palo della luce e ai tubi dell’acqua comunale e non si pagano bollette. Questa gente va stroncata perchè altrimenti non ne usciamo e saremo sempre una città ghetto. Vigilare e intervenire con la dovuta fermezza! Basta con queste persone! Mi dispiace ma queste non sono persone civili!

    4
    0
  2. Nicolò D'Agostino 18 Giugno 2021 22:01

    Sono cresciuto nelle case popolari di Fondo Fucile ed abbiamo subito l’inciviltà di chi per comodità ha scelto la baracca. Adesso basta!!! Chi non vuole la casa venga portato fuori dalla Villa abusiva che si era costruito. De Luca usa la ruspa. Grazie

    18
    0
  3. Trascorsi i 10 gg. oltre a decadere dalla graduatoria di assegnazione di una abitazione non viene specificato se interverranno le forze dell’ordine per fare sgombrare chi non vuole lasciare le “baracche” o se queste persone possono ostacolare il programma “antibaracche”

    0
    0
  4. In un contesto CIVILE e normale tutto ciò non sarebbe tollerato neanche 24 ore

    8
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x