Formazione: la Regione condannata a pagare i lavoratori ex Ial Sicilia - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Formazione: la Regione condannata a pagare i lavoratori ex Ial Sicilia

.

Formazione: la Regione condannata a pagare i lavoratori ex Ial Sicilia

. |
domenica 29 Settembre 2019 - 10:38
Formazione: la Regione condannata a pagare i lavoratori ex Ial Sicilia

Messina- Accolto il ricorso presentato dall'avvocato Giusy Marabello. La Regione dovrà pagare per le 4 annualità ad un ex lavoratore dello Ial

Il tribunale di Messina, con sentenza che non ha precedenti, su ricorso presentato dallo studio legale Giuseppa Marabello & associati, ha condannato l’assessorato regionale al pagamento a favore dei lavoratori, delle spettanze dovute a titolo di quota integrativa del fondo di garanzia per le annualità 2011/2012/2013/2014.

La vittoria

Il provvedimento che nello specifico ha riguardato un lavoratore dello “Ial Sicilia”, avra’ effetti nei confronti di migliaia di lavoratori in crisi della formazione professionale siciliana a cui, ad oggi, è stato negato da parte della regione, un diritto riconosciuto dalla normativa regionale e nazionale.

Norme disattese

L’avvocato Giusy Marabello che difende moltissimi lavoratori del settore e’ soddisfatta del risutato ottenuto, in un settore profondamente in crisi nel quale vengono disattese da anni le norme regionali a tutela dei lavoratori.

Il fondo di garanzia

Con legge regionale del 2003 è stato istituito un fondo di garanzia del personale dipendente del settore della formazione professionale, regolamentato dalla l. R. N. 10/2011, che ha disposto misure complementari di integrazione e di anticipazione rispetto alle forme di sostegno al reddito previste dalle disposizioni nazionali

La normativa regionale prevede che “ nei casi di sospensione dell’attività o riduzione dell’orario di lavoro con intervento della cassa integrazione guadagni in deroga, il fondo di garanzia erogherà al personale interessato un contributo mensile per il sostegno del reddito destinato ad integrare il trattamento spettante a ciascun lavoratore in base alla vigente normativa nazionale fino all’80% della retribuzione mensile percepita alla data del 31.1.2011

La Regione dovrà pagare

L’amministrazione regionale, che fino ad oggi ha disatteso tale disposizione, sostenendo che il pagamento delle somme integralmente dovute era subordinato ad una valutazione di disponibilità ed adeguatezza delle relative risorse, sarà costretta a sborsare ingenti somme di denaro in favore dei lavoratori interessati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007