Furci. Nuovi servizi in spiaggia grazie ai fondi per la Democrazia partecipata - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Furci. Nuovi servizi in spiaggia grazie ai fondi per la Democrazia partecipata

Carmelo Caspanello

Furci. Nuovi servizi in spiaggia grazie ai fondi per la Democrazia partecipata

lunedì 19 Ottobre 2020 - 10:54
Furci. Nuovi servizi in spiaggia grazie ai fondi per la Democrazia partecipata

I cittadini sono stati invitati dalla pubblica amministrazione a decidere tra ambiente, ecologia e sanità, sviluppo socio-economico, gestione del territorio e turismo

FURCI SICULO. L’Amministrazione comunale, su indicazione dei cittadini, utilizzerà i fondi della “Democrazia partecipata” per migliorare i servizi sulla spiaggia, a partire da accessibilità e fruibilità. L’importo a disposizione per il 2020 ammonta a 16mila e 558 euro. Si tratta del 2% dei fondi regionali trasferiti all’ente locale per interventi individuati attraverso la democrazia partecipata. I cittadini sono stati invitati dalla pubblica amministrazione a decidere tra ambiente, ecologia e sanità, sviluppo socio-economico, gestione del territorio e turismo. Dieci le proposte giunte in municipio, con prevalenza (8) per Ambiente, ecologia e sanità. Le rimanenti due proposte riguardavano turismo e sviluppo socio-economico. Le istanze sono state valutate nel corso di un incontro che ha avuto luogo in municipio, alla quale hanno preso parte il vicesindaco Daniela Mercurio, funzionari dell’area tecnica e amministrativa e consiglieri di maggioranza (Manuela Cordaro) e minoranza (Rosaria Ucchino). In quella sede è stato deciso in via definitiva di indirizzare le risorse a disposizione per attrezzare la spiaggia con nuove passerelle e docce. La somma sarà inserita nel prossimo bilancio di previsione. Nel 2019 l’importo a disposizione era di 14mila e 403 euro ed i cittadini decisero di indirizzare quei soldi verso una fornitura di giochi per bambini su aree verdi e piazze. L’esito della scelta di quest’anno avrà effetto nell’estate 2021, quando la spiaggia di Furci, grazie ai fondi per la Democrazia partecipata, sarà dotata di nuovi servizi destinati ad alzare gli standard qualitativi dell’arenile. L’unico appunto da sollevare riguarda la bassa partecipazione alla scelta delle opere da realizzare da parte dei cittadini. (Carmelo Caspanello)

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x