Giardini Naxos. Gli stagionali scendono in piazza: "Calpestati i nostri diritti" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Giardini Naxos. Gli stagionali scendono in piazza: “Calpestati i nostri diritti”

Gianluca Santisi

Giardini Naxos. Gli stagionali scendono in piazza: “Calpestati i nostri diritti”

giovedì 25 Giugno 2020 - 22:37
Giardini Naxos. Gli stagionali scendono in piazza: “Calpestati i nostri diritti”

Il 29 giugno manifestazioni in tutta Italia. A Giardini Naxos appuntamento nella piazzetta San Pancrazio

GIARDINI NAXOS – Nella mattinata di lunedì 29 giugno i lavoratori stagionali del turismo daranno vita ad una serie di manifestazioni di protesta e di sensibilizzazione in tutta Italia. Il settore turistico è infatti quello tra i più colpiti dalle conseguenze economiche della pandemia ed i lavoratori del comparto temono per il proprio futuro e per quello delle loro famiglie. A Giardini Naxos, il gruppo “Ragazzi in Piazza” ha deciso di fare rete e di aderire all’iniziativa in rappresentanza della Sicilia, congiuntamente con l’Alsi di Sciacca. La sede prescelta è la piazzetta San Pancrazio dove le attività inizieranno a partire dalle ore 11.

“Ci siamo attivati non al semplice scopo di ottenere dei sussidi da parte del governo – ha dichiarato Roberto Sabato, presidente del gruppo “Ragazzi in Piazza” – ma soprattutto per rivendicare la nostra dignità ed i nostri diritti di lavoratori stagionali. Vogliamo trasformare questa drammatica emergenza in un’opportunità di cambiamento positivo per un settore che negli anni ha visto degradare la posizione di noi lavoratori. Le proposte che stiamo portando avanti da settimane – ha proseguito Sabato – sono incentrate sull’introduzione di una Coronaspi e di un albo degli stagionali, ideate rispettivamente da Dario Sterrantino e Frank Tizzone, nonché un più determinato contrasto al lavoro nero ed un’introduzione di un salario minimo per ogni lavoratore. Auspichiamo – ha concluso il presidente di “Ragazzi in piazza” – una larga partecipazione a quest’importante iniziativa, nel rispetto, ovviamente, di tutte le norme di prevenzione sanitaria attualmente in vigore”.

Articoli correlati

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007