Guerra Ucraina. Milazzo attiva "cabina di regia" della solidarietà

Guerra in Ucraina. Milazzo attiva la macchina della solidarietà: già ospitati 20 profughi

Salvatore Di Trapani

Guerra in Ucraina. Milazzo attiva la macchina della solidarietà: già ospitati 20 profughi

giovedì 31 Marzo 2022 - 16:00

Milazzo attiva la "cabina di regia" dalla quale saranno gestite le iniziative in aiuto dei profughi ucraini: ecco quali sono.

MILAZZO – Non si arresta la macchina della solidarietà, che da più di un mese a questa parte ha visto mobilitarsi l’intero territorio siciliano in aiuto dei profughi ucraini in fuga dalla guerra.

Nei giorni scorsi il Rotary San Filippo del Mela, ha messo a disposizione il “taxi amico” destinato al trasporto delle persone con disabilità per permettere a dei cittadini ucraini di raggiungere Milazzo dall’aereoporto di Catania. I profughi si sono poi imbarcati per Salina, dove hanno ricevuto ospitalità presso una struttura messa a disposizione dal parroco Giuseppe Brancato, dalla Caritas e dall’associazione “Salina per tutti”.

La “cabina di regia” della solidarietà

Adesso a Milazzo è stata attivata la “cabina di regia” dalla quale gestire gli aiuti e i progetti delle tante associazioni del territorio. A guidare la cabina di regia l’assessorato ai servizi sociali del comune in sinergia con l’assessorato alla famiglia.

Intanto sono già 20 le persone provenienti dall’Ucraina che hanno ricevuto ospitalità a Milazzo, dove è stata attivata un’indagine ricognitiva per conoscere quali siano i privati e le strutture disposti ad accogliere i rifugiati. Dal mamertino, inoltre, è partito un camion con viveri di vario tipo diretto in Ucraina.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007