I creditori battono cassa all'Atm, a rischio i nuovi bus elettrici - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

I creditori battono cassa all’Atm, a rischio i nuovi bus elettrici

Francesca Stornante

I creditori battono cassa all’Atm, a rischio i nuovi bus elettrici

martedì 12 Febbraio 2019 - 15:00
I creditori battono cassa all’Atm, a rischio i nuovi bus elettrici

Questa mattina ufficiali giudiziari si sono presentati in azienda per conto della ditta Ventura con l'obiettivo di pignorare i nuovi bus elettrici. Per il momento i mezzi però non sono stati toccati,

Nuovi guai per l’Atm. Questa mattina ufficiali giudiziari per conto della ditta Ventura i sono presentati in azienda con l’obiettivo di pignorare i nuovi bus elettrici arrivati in via La Farina da pochi mesi. La ditta Ventura, che fornisce ad Atm il servizio di manutenzione della linea tranviaria, vanta un creditoimportante che oggi gli ufficiali giudiziari sono andati a reclamare.

Dopo una serie di verifiche però non è scattato il pignoramentodei nuovi mezzi elettrici, che al momento restano in Atm, ma il problema è tutt’altro che risolto. A “salvare” i bus per oggi l’assenza dei vertici aziendali. Anche se, precisa il presidente Giuseppe Campagna, i bus non sono comunque pignorabili perché si tratta di beni essenziali per lo svolgimenti del servizio di trasporto pubblico locale.

Gli ufficiali giudiziari, accompagnati da un rappresentante della ditta Ventura, per il momento si sono limitati, se così si può dire, a prelevare tutta la liquiditàche era disponibile nelle casse dell’economato: 1200 euro che sono stati bloccati a fronte del credito vantato dalla Ventura.

Una nuova tegola che si abbatte sull’azienda trasporti e che adesso mette a serio rischio i nuovi bus elettrici che rischiano di fermarsi prima ancora di essere messi in strada. Ricordiamo che in totale si tratta di una flotta di 13 mezzi acquistati dal colosso cinese Byd Europe, che ha già effettuato forniture in Italia a Torino, Milano e Novara. Bus di classe 1, con una capienza di 53 persone e con una lunghezza compresa tra i 7,70 e 9 metri.

Francesca Stornante

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007