I Cudduraci, i dolci reggini della Pasqua e delle promesse d'amore - Tempostretto

I Cudduraci, i dolci reggini della Pasqua e delle promesse d’amore

elisabetta marciano

I Cudduraci, i dolci reggini della Pasqua e delle promesse d’amore

giovedì 01 Aprile 2021 - 17:23

Da dono pagano a elemento della tradizione pasquale in cui le uova si trasformano da simbolo sessuale e fertile a quello allegorico della resurrezione

Semplici, profumati e “dorati” i cudduraci sono i dolci pasquali più antichi della tradizione reggina. Legati ad origini magno greche e ai fidanzati. In effetti, in passato soprattutto nella tradizione grecanica, questi dolci di pastafrolla decorati con uova venivano donati dalla zita (fidanzata) al fidanzato nel giorno di Pasqua. A forma di cuore o di pupa con l’uovo sodo nella pancia come augurio per la nascita di una felice prole durante il matrimonio. E più grandi e ricchi di uova erano, più grande era l’amore per l’altra persona. Da dono pagano quindi a elemento della tradizione pasquale in cui le uova si trasformano da simbolo sessuale e fertile a quello allegorico della resurrezione.

Ingredienti

  • 1 kg Farina 00
  • 250 gZucchero
  • 250 gBurro
  • 2 bustineLievito in polvere per dolci
  • 2 bustineVanillina
  • 1 pizzicoSale
  • 4Uova intere
  • 1Tuorlo
  • 1 bicchierinoVermouth
  • Buccia del limone grattugiata
  • Latte (se necessario)

Per la decorazione

  • Qualche uovo sodo
  • 1Uovo (per spennellare)

Preparazione

  1. Mettere il burro a sciogliere a bagnomaria e intanto in una ciotola rompere le uova con lo zucchero e montarle con l’aiuto di uno sbattitore. Quando il burro è quasi freddo versarlo nella ciotola delle uova.
  2. Versare in seguito la farina setacciata e tutto il resto degli ingredienti. Quando si nota che il composto non può continuare ad essere amalgamato con la frusta elettrica, procedere a mano. Se necessario aggiungere qualche goccia di latte
  3. Il composto deve risultare bello sodo. Avvolgere nella pellicola per alimenti e mettilo in frigo per 1 ora.
  4. A questo punto l’impasto è pronto per essere modellato.
    Rivestire le teglie di carta forno (circa 4). Tagliare l’impasto a pezzi e creare delle forme a piacere: colombe, cuori, trecce, cestini ecc.. In alcune inserire l’uovo sodo al centro.
  5. Infornare a 180° per 25 – 30 Minuti

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007