Il Comitato No Inceneritore chiede a Musumeci di ratificare il Piano Paesaggistico - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il Comitato No Inceneritore chiede a Musumeci di ratificare il Piano Paesaggistico

Santi Cautela

Il Comitato No Inceneritore chiede a Musumeci di ratificare il Piano Paesaggistico

lunedì 20 Maggio 2019 - 14:51
Il Comitato No Inceneritore chiede a Musumeci di ratificare il Piano Paesaggistico

Si torna a parlare di inceneritore in riferimento alla convalida del piano paesaggistico così come richiesto dal Tar di Catania: il Comitato chiede la ratifica.

“Dopo la sentenza del TAR Catania che ha dato 180 giorni di tempo alla Regione per convalidare il Piano Paesaggistico dell’ambito 9, comincia ad uscire allo scoperto chi vorrebbe approfittare dell’occasione per stravolgerlo, facendo venire meno la tutela e la valorizzazione del territorio di gran parte della provincia di Messina, inclusa la valle del Mela.”

Con queste parole il Comitato dei cittadini contro l’inceneritore del Mela apre il comunicato in riferimento al Piano Paesaggistico dell’Ambito 9, quel pezzo di terra su cui nascono gli insediamenti industriali della Valle Del Mela.

“Uno stravolgimento che andrebbe a tutto vantaggio di chi, come le grosse industrie, di questo territorio si è sempre fatto beffa, arrivando a proporre anche un mega-inceneritore nella valle del Mela, bloccato dalla lotta dei cittadini e dal Piano Paesaggistico stesso.”

Il Comitato punzecchia l’On. De Domenico – Pd – che avrebbe chiesto al Presidente Musumeci di modificare il Piano Paesaggistico perché troppi sono i vincoli burocratici. Il Comitato infatti, non si trova d’accordo su questo punto ma oggi, in quell’area, è persino impossibile montare una tettoia tanto sono i limiti:

“Ci chiediamo quali sarebbero, secondo l’On. De Domenico, questi inutili vincoli burocratici. Forse quelli che impediscono la realizzazione dell’odiato mega-inceneritore di A2A? O forse quelli che prevedono che raffineria centrale termoelettrica lascino gradualmente il posto ad attività produttive più compatibili con le vocazioni del territorio e con migliori ricadute economiche?”

“Oltretutto, per poter ratificare il Piano entro 180 giorni, come disposto dalla sentenza del TAR Catania, è necessario che i contenuti del Piano non vengano messi in discussione. Infatti qualsiasi modifica dei contenuti richiederebbe il rifacimento (totale o parziale) dell’iter, iniziato quasi 15 anni fa, che ha portato prima all’adozione (nel 2009) e poi all’approvazione (nel 2016) del Piano Paesaggistico.”

“Chi chiede di modificare il Piano vorrebbe quindi farci tornare indietro di 15 anni, a tutto vantaggio degli speculatori e delle grosse industrie.” 

“Non è possibile permettere tutto questo. Chiediamo al Presidente Musumeci di procedere celermente alla convalida/ratifica del Piano Paesaggistico dell’ambito 9, nei termini disposti dal TAR Catania, senza alcuna modifica dei contenuti. Non bisogna infatti dare ascolta a chi, con la scusa di qualche insulsa modifica, vorrebbe azzerare tutto.”

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x