Il "controPrimo Maggio" di Commercianti reggini e Fdi - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il “controPrimo Maggio” di Commercianti reggini e Fdi

Mario Meliadò

Il “controPrimo Maggio” di Commercianti reggini e Fdi

venerdì 30 Aprile 2021 - 17:10

Il gruppo d'esercenti ha deciso di tenere le saracinesche aperte giusto in occasione della Festa del Lavoro. Provocatorio anche il flash-mob meloniano

Da parecchi anni, fra i variegati commenti in occasione della Festa del Lavoro, c’è sempre qualcuno che – specie in Calabria – a ridosso del Primo Maggio evidenzia: Che senso ha festeggiare un lavoro che non c’è?
Ma questa volta agli interrogativi consueti s’aggiunge la profonda amarezza per un Primo Maggio di disuguaglianze accresciute, di chiusure forzose, di libertà negate a causa della pandemia. E dunque, a queste latitudini, una Festa del Lavoro ancor più triste.
Proprio da qui, nascono due iniziative forse eclatanti, in qualche modo affini nello spirito.

I commercianti

Il Comitato “Commercianti reggini”, dopo le iniziative del 6 e del 10 aprile, in occasione della ricorrenza della Festa del Lavoro «sceglie di tenere aperte le attività nel giorno di sabato 1 maggio. Una scelta simbolica, in una data tutt’altro che casuale, nel giorno che vuole celebrare il mondo del lavoro e i diritti di tutti i lavoratori», a proseguire il progetto Reggio Ripartiamo.
Questa singolare forma di protesta viene veicolata dagli aderenti come «un segnale di coraggio e rilancio per la città ed il tessuto imprenditoriale», ma anche come atto che permetta in qualche modo ai cittadini di Reggio Calabria «di avere un momento di svago nonostante il periodo difficile».

Flash-mob per Fdi

Assume sicuramente una valenza provocative anche la scelta di Fratelli d’Italia su scala nazionale – per come sancito dal leader del partito, l’ex ministro Giorgia Meloni –, che vede dunque anche una ricaduta su scala territoriale, di “contro-celebrare” il Primo Maggio con un’articolatissima sequenza di flash-mob dal tema inequivocabile: Non è festa senza lavoro.

Solo nel Reggino (commissario provinciale meloniano è Denis Nesci), sono ben 7 le città in cui quadri e dirigenti di Fdi terranno questa singolare iniziativa: si parte alle 9,30 alla Villa comunale di Cinquefrondi, alle 10 il flash-mob sarà inscenato in piazza Dante Alighieri ad Ardore Marina, a seguire mezz’ora più tardi Fratelli d’Italia manifesterà per il lavoro a Gioia Tauro (in piazza Mercato), a Locri (in piazza dei Martiri) e a Villa San Giovanni (in piazza Municipio), per le 11 l’iniziativa coinvolgerà il capoluogo di provincia e non nella “solita” piazza “dei Palazzi” ma, simbolicamente, in quella piazza Orange che ha visto avvicendarsi esercenti per generazioni. Nel pomeriggio, l’ultima delle sette iniziative a Melito Porto Salvo, in piazza Porto Salvo, è prevista per le 17,30.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x