“Il tecnico volontario nell’individuazione e rilievo del danno”. Al via l’evento online - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Il tecnico volontario nell’individuazione e rilievo del danno”. Al via l’evento online

Davide Gerace

“Il tecnico volontario nell’individuazione e rilievo del danno”. Al via l’evento online

giovedì 21 Gennaio 2021 - 17:55
“Il tecnico volontario nell’individuazione e rilievo del danno”. Al via l’evento online

L'incontro si terrà il prossimo 22 gennaio, alle 15

REGGIO CALABRIA – “Il tecnico volontario nell’individuazione e rilievo del danno” è il tema del secondo appuntamento formativo organizzato e promosso da NETPRO CAL, l’organizzazione di volontariato Network Esperti Tecnici per la Protezione Civile – S.O. Calabria, che si terrà il prossimo 22 gennaio, alle ore 15.00, in modalità telematica. Un incontro propedeutico e fondamentale nella formazione dei tecnici abilitatori che nei prossimi mesi, dopo un percorso specializzante di secondo livello saranno iscritti nell’Elenco dei tecnici del Nucleo Tecnico Nazionale per l’impiego in emergenza post-sismica nelle attività di valutazione del danno e dell’agibilità delle strutture.

“Evento accessibile a tutti i tecnici interessati”

Dopo i saluti e l’introduzione al tema da parte del presidente NETPRO CAL, l’Ing. Giulia Fresca, a tenere la relazione portante su “Individuazione e rilievo del danno” sarà l’Ing. Marco Cagelli, già componente del Nucleo Tecnico Nazionale e fondatore AR.IN Studio nella città metropolitana di Milano. “Questo secondo evento formativo, dopo il successo dell’avvio lo scorso 29 dicembre – ha detto Giulia Fresca – entra nel merito delle tematiche e problematiche che riguardano il tecnico volontario coinvolto in attività di rilievo ed agibilità post danno. Si parte dal danno sismico per poi trattare tutte le casistiche che rientrano nello scopo di NETPRO CAL, nata per valorizzare la cultura della sicurezza e della prevenzione negli ambiti di attività specifiche tecniche e nel campo delle metodiche di ingegnerizzazione delle problematiche della Protezione Civile, delle calamità naturali e della tutela e messa in sicurezza del territorio, del patrimonio storico-architettonico e della protezione ambientale. Abbiamo già in programma gli appuntamenti venturi che riguarderanno, “il rischio sismico nel documento di valutazione dei rischi ovvero l’importanza della corretta valutazione degli elementi strutturali e non strutturali”, a cura dell’ing. Stefano Crivelli presidente di NetPro Roma e “comunicare l’emergenza o emergenza comunicazione: dalla realtà ai media fino ai social” a cura del giornalista Valerio Caparelli. I nostri eventi sono gratuiti ed aperti a tuttii tecnici e tecnici volontari italiani». L’evento sarà trasmesso in live stream sul canale YouTube di NETPROCAL all’indirizzo https://www.youtube.com/channel/UCkK2ddP4G_HKh87o-KLvX6A/ Sito web: http://www.netprocal.org

Il programma

La conoscenza tecnica e l’attività di volontario

Il senso civico della competenza tecnica

L’esperienza sul campo e la conoscenza

Il confronto fra colleghi preparati e intergenerazionale

L’importanza della valutazione del danno

Valutare il danno per:

  • ridurre la pressione sulla macchina del soccorso
  • garantire il mantenimento delle comunità
  • ridurre le sofferenze della popolazione
  • consentire di migliorare le normative cogenti

Gli scenari di intervento

Epicentro o perimetro del cratere?

L’amplificazione locale

La collaborazione con gli Enti Locali

La collaborazione con la macchina dei soccorsi

La responsabilità del giudizio

L’assunzione di informazioni presso l’Ente locale

L’ingresso nell’edificio: un rischio da valutare

Gli impianti esistenti ed i loro riflessi fessurativi

La conoscenza delle tecniche costruttive locali

L’analisi storico critica

Gli aspetti psicologici del confronto con i proprietari

Gli aspetti prevenzionali

Il sisma e gli errori di progetto: una lezione da apprendere

La crescita della prevenzione: risultati delle analisi in centro Italia

Le lezioni dal centro Italia in una tesi sugli edifici in muratura: ridurre i costi della prevenzione

SHORT BIO RELATORE: Marco Cagelli.

Ingegnere edile, laureato al Politecnico di Milano. E’ socio fondatore di AR.IN. Studio il cui core business risiede nella progettazione di edifici pubblici, in particolare edilizia scolastica. Svolge consulenze nel controllo dei depositi sismici per il Comune di Milano ed altre città lombarde. Sino a dicembre 2020 ha svolto ruolo di esperto della Task Force Edilizia Scolastica per l’Agenzia della Coesione Territoriale in Lombardia.

Da diversi anni si occupa di prevenzione sia nell’ambito della sicurezza sul lavoro, svolgendo attività di coordinatore per la sicurezza e RSPP per l’edilizia scolastica, sia in ambito strutturale per il miglioramento/adeguamento degli edifici esistenti anche con ricerca nell’ambito della valutazione della sicurezza degli edifici in muratura.

Membro della Commissione Protezione Civile dell’Ordine di Milano e della Sezione Operativa Ingegneri Prevenzione ed Emergenza di Milano per la quale ha svolto 4 turni di servizio durante il sisma in Centro Italia.

Tag:

Un commento

  1. Basta con questo Pil , la Moratti ha chiarito tutto. Pensa ai problemi di REGGIO e non illudere i reggini. Cerca di essere SERIO.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x