Il viceministro Morelli a Reggio: il Ponte lo faremo, ma non è "ora o mai più" - VIDEO - Tempostretto

Il viceministro Morelli a Reggio: il Ponte lo faremo, ma non è “ora o mai più” – VIDEO

mario meliado

Il viceministro Morelli a Reggio: il Ponte lo faremo, ma non è “ora o mai più” – VIDEO

venerdì 16 Aprile 2021 - 06:45

Ieri sera, Reggio Calabria è stata la prima tappa della “due giorni” reggina del viceministro alle Infrastrutture e deputato leghista Alessandro Morelli.

da sx: Giulio De Metrio, Alessandro Morelli,
Nino Spirlì e Domenica Catalfamo

Oggi Gioia Tauro, Locri e Lamezia

Nei fatti, s’è trattato di un antipasto importante – anche se senza interlocuzione coi rappresentanti istituzionali del territorio, frangente che nei giorni scorsi ha generato vibranti proteste da parte dei consiglieri metropolitani reggini del centrosinistra – alla vigilia del più ampio giro odierno. In giornata è previsto infatti che il vice responsabile a Infrastrutture e Mobilità sostenibili incontri il presidente della Camera di commercio di Reggio Calabria Antonino Tramontana, si sposti quindi al porto di Gioia Tauro dove, accompagnato dal commissario dell’Autorità portuale Andrea Agostinelli, si soffermerà sulle ipotesi d’intervento infrastrutturale per chiudere quindi a Locri, con un incontro coi sindaci della Jonica reggina sullo sviluppo della Statale “106” Reggio Calabria-Taranto.
La “vera” chiusura sarà, in verità, l’ultima tappa prima della partenza, direttamente all’hub aeroportuale regionale di Lamezia Terme, dove Morelli prenderà parte a un incontro proprio su sviluppo e ammodernamento dell’aerostazione lametina.

L’incontro all’Aeroporto dello Stretto

L’incontro coi cronisti in sala “Barbaro”, all’Aeroporto dello Stretto

Quanto a ieri sera, davanti a un drappello di cronisti e alla presenza dei vertici calabresi della Lega – dal commissario regionale Gianfranco Saccomanno a uno dei suoi predecessori, il deputato e componente della Commissione Trasporti della Camera Domenico Furgiuele, al consigliere regionale Tilde Minasi –, alla sala “Barbaro” dell’Aeroporto dello Stretto ha avuto luogo un incontro sul binomio infrastrutture&trasporti. Con Morelli il “padrone di casa”, l’amministratore unico della Sacal (la società che gestisce i tre scali aerei calabresi) Giulio De Metrio, il presidente della Giunta regionale facente funzioni Nino Spirlì e l’assessore regionale al settore Domenica Catalfamo.
Inevitabili temi come la realizzazione del Ponte sullo Stretto e gli interventi da proporre per il Recovery Fund (più in genere: i concreti contenuti della visita calabrese del viceministro).

Il Ponte? Sì, certo. Ma…

In particolare, riguardo al Ponte sullo Stretto, il viceministro Alessandro Morelli ha ribadito l’estrema importanza di quest’infrastruttura, e però anche dei collegamenti interni a Calabria e Sicilia. Ma l’ex direttore di Radio Padania ha garbatamente respinto al mittente le posizioni oltranziste da “ultima spiaggia” dei politici siciliani di Forza Italia (innestati dal capogruppo alla Camera Roberto Occhiuto, cosentino e candidato in pectore alla guida della Regione Calabria), riassunte in una sorta di claim “Il Ponte, ora o mai più”.

All’orizzonte c’è lo Stretto Express

L’assessore regionale ai Trasporti Domenica Catalfamo

Fra le novità all’orizzonte, il potenziamento dell’Aeroporto dello Stretto coi 25 milioni di euro già stanziati ai tempi del primo governo Conte. E, in termini di collegamenti allo scalo reggino, il ripristino dell’aliscafo con fermata diretta all’aeroporto e soprattutto quello che il componente del governo Draghi ha denominato lo Stretto Express.
«Se è complicato arrivare all’aeroporto, possiamo avere l’aeroporto più bello del mondo, ma la domanda di trasporto aereo resterà complicata»,ha osservato Morelli: di qui l’idea del viceministro d’allestire una sorta di metropolitana leggera che dalle varie cittadine del Reggino porti i passeggeri direttamente allo scalo dello Stretto.

Sacal: pronti col Piano industriale

Una fase dell’appuntamento con la stampa

Fra gli altri spunti emersi nel corso dell’appuntamento reggino, l’amministratore unico Giulio De Metrio ha ribadito che Sacal è pronta con il Piano industriale e che anzi raccoglierà il feedback del Governatore facente funzioni Spirlì e dello stesso viceministro Morelli sul luogo più indicato per la presentazione ufficiale. I progetti per lo sviluppo dei tre aeroporti calabresi saranno nove. E per lo scalo reggino, in particolare, s’intensifica la ricerca di nuovi collegamenti, guardando anche ai no-frills.

Articoli correlati

Tag:

Un commento

  1. bonanno giuseppe 16 Aprile 2021 08:56

    ma avete avuto il Berluska 1,2,3, Matteoli Ministro e Ciucci…milioni spesi a vanvera non avete fatto una emerita mazza ora tuttu stu pubbirazzu…….ridicoliiiiiiiii

    2
    2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007