Incontro con Daniele Vicari - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Incontro con Daniele Vicari

Redazione

Incontro con Daniele Vicari

domenica 19 Gennaio 2020 - 07:45
Incontro con Daniele Vicari

Daniele Vicari incontrerà i lettori giovedi 23 gennaio alle ore 18:00 alla Feltrinelli Point e parlerà del suo ultimo libro Emanuele nella battaglia , edito da Einaudi. Dialogherà con l’autore il giornalista Francesco Musolino.

Emanuele nella battaglia

25 marzo 2017. Alatri, provincia di Frosinone. Emanuele Morganti, ventenne, viene picchiato a morte all’uscita di una discoteca, apparentemente senza ragioni. Tanto gli assassini quanto i testimoni si sentono, in un certo senso, come in un film. Il movente non c’è, le dinamiche sono confuse. Dopo il clamore mediatico arriva l’oblio, e un cono d’ombra scende sui fatti, sulle persone, sugli interrogativi. Questo libro si concede proprio il drammatico privilegio di “agire nell’ombra”. Daniele Vicari conosceva Emanuele. E allora decide di situarsi proprio in quel cono d’ombra entrando in contatto con i parenti, gli amici, la comunità, e con i fatti stessi nelle loro contraddizioni interne. Ecco che la cronaca, chiusa da tempo in un cassetto remoto della coscienza collettiva, matura come un frutto mostrando i tratti di follia, gli opportunismi, le distorsioni, ma anche aiutandoci a capire qualcosa in più di noi stessi, come individui e come società.

L’autore

Daniele Vicari è scrittore e regista e il genere documentaristico d’impegno socio-politico è per lui quasi un filone, nel 1998 dirige ben quattro corti: Comunisti, in cui descrive omicidi di sacerdoti cattolici per mano di partigiani comunisti nell’Italia dell’immediato dopoguerra; Uomini e lupi, ritratto sulla vita dei pastori del Gran Sasso, Bajram e Sesso, marmitte e videogames, un’acuta critica sulle passioni automobilistiche degli italiani. Nel 1999, dopo aver collaborato a Non mi basta mai, storia di cinque operai licenziati dalla FIAT nel 1980, dirigerà Morto che parla, dedicato all’attore pasoliniano Mario Cipriani, protagonista nel 1963 de La ricotta e presente anche in Accattone.

Nel 2002, con Velocità Massima, partecipa in concorso alla 59ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, mentre l’anno successivo vince il David di Donatello come miglior regista esordiente. Il film si aggiudica anche altri riconoscimenti come il Premio Pasinetti a Venezia ed il Gran Premio al Festival di Annecy. Nel 2005, con L’orizzonte degli eventi, partecipa al Festival di Cannes nella sezione Semaine de la Critique. Nel 2007, con il documentario Il mio paese, riceve un secondo David di Donatello per il miglior documentario di lungometraggio. Nel 2008 presenta al Festival di Roma Il passato è una terra straniera, film con Elio Germano e trasposizione del romanzo di Gianrico Carofiglio.

Nel 2012, con il film Diaz – Don’t Clean Up This Blood vince ex aequo il Premio del pubblico al Festival di Berlino, insieme a Pa-ra-da di Marco Pontecorvo e al brasiliano Xingu di Cao Hamburger. Il film, incentrato sulle tristi vicende del G8 di Genova, viene presentato fuori concorso anche alla Mostra del cinema di Venezia e si aggiudica quattro David di Donatello.

Il suo film La nave dolce è stato presentato il 2 settembre come evento speciale fuori concorso alla 69ª mostra del cinema di Venezia ove si è aggiudicato il “Premio Pasinetti“.[

Nel 2016 dirige Sole cuore amore che ha per protagonista Isabella Ragonese

È il direttore artistico della Scuola d’arte cinematografica Gian Maria Volonté: una scuola pubblica e gratuita, istituita dalla Provincia di Roma nel 2011, che rappresenta oggi un polo formativo di riconosciuta eccellenza per le professioni del cinema. Esercita inoltre l’attività di docente di regia presso l’Accademia di Cinema e Televisione Griffith di Roma[. Emanuele nella Battaglia,pubblicato con l’editore Einaudi, che Daniele Vicari presenterà alla Feltrinelli Point di Messina, è il suo ultimo libro.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007