Innovazione tecnologica e start up: l’interpellanza di De Domenico - Tempostretto

Innovazione tecnologica e start up: l’interpellanza di De Domenico

Francesca Cali

Innovazione tecnologica e start up: l’interpellanza di De Domenico

martedì 12 Novembre 2019 - 07:43

Il deputato regionale ha presentato un’interpellanza all’assessore alle infrastrutture Falcone per incentivare la realizzazione di iniziative a favore dell’innovazione tecnologica.

Le dinamiche occupazionali nel meridione e nel nostro territorio siciliano, in particolare, costituiscono un vero e proprio allarme, sia economico che sociale”. Con queste parole che suonano come un vero e proprio grido di allarme si apre il comunicato stampa del deputato regionale Franco De Domenico in cui annuncia la presentazione di un’interpellanza urgente all’assessore alle Infrastrutture Falcone.

Oggetto dell’interpellanza la necessità di avviare dei provvedimenti di carattere strutturale e che abbiano una prospettiva di medio-lungo periodo, ma soprattutto che abbiamo una prospettiva di intervento che sia frutto di un confronto con le altre regioni. Secondo il deputato regionale del PD, bisognerebbe prendere spunto dall’esempio della regione Lazio.

Infatti, dall’inizio del 2019 la regione Lazio è diventata la prima regione italiana a co-investire i fondi europei nel venture capital per le imprese innovative così da attrarre investitori privati nel capitale di rischio nelle giovani imprese innovative o di rendere il tessuto produttivo regionale maggiormente attrattivo per il mercato dei capitali, innescando un virtuoso processo di sostegno delle startup.

“Il progetto, che prevede un investimento complessivo di 140 milioni di euro- spiega De Domenico- si basa su due strumenti innovativi: un fondo che agisce insieme a co-investitori privati, direttamente nel capitale di rischio di start up e imprese innovative e un fondo di fondi partecipato da investitori che hanno come target le imprese locali con l’obbiettivo di incrementare l’offerta di capitale di rischio a vantaggio di startup e PMI, con un considerevole effetto leva sui capitali di coinvestitori privati e un significativo impatto sull’economia reale della regione”.

Una politica di investimento più attenta nell’ambito dello sviluppo tecnologico e delle start up, secondo De Domenico frenerebbe in qualche modo anche l’emorragia dei giovani che giornalmente lasciano la nostra Regione. Per questo risulta fondamentale capire quali sono le politiche che il governo regionale vuole attuare in questo senso e quali, invece, sono stati i risultati raggiunti ad oggi nell’ambito dei finanziamenti nel settore dell’innovazione tecnologica.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007