Insediato il Comitato di indirizzo della Zes Sicilia Orientale. Messina ha solo 600 ettari su 3.600 - Tempostretto

Insediato il Comitato di indirizzo della Zes Sicilia Orientale. Messina ha solo 600 ettari su 3.600

Redazione

Insediato il Comitato di indirizzo della Zes Sicilia Orientale. Messina ha solo 600 ettari su 3.600

sabato 14 Maggio 2022 - 06:59

La maggior parte dei 600 ettari solo nella zona di Milazzo. Mega: "Speriamo di poter inserire anche altre aree"

«Le Zes sono pienamente funzionanti. Oggi si mette un tassello importante al puzzle delle Zone economiche speciali, dal momento che abbiamo insediato il comitato di indirizzo della Sicilia orientale, che è di fatto la struttura di governo della stessa e che concretamente consentirà la reale partenza delle Zes siciliane». Lo ha detto l’assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano, nel corso della riunione del comitato di indirizzo della Zes Sicilia orientale convocata ad Augusta dal commissario del Governo, Alessandro Di Graziano, nella sede dell’Autorità del Sistema portuale del mare Sicilia orientale ad Augusta.

«Siamo soddisfatti del fatto che delle 69 Zes presenti in Europa, due sono siciliane – continua l’assessore Turano –. Con la norma approvata all’Ars, le SuperZes oggi costituiscono un reale trampolino di lancio per l’economia siciliana, su cui il governo regionale sta puntando con ulteriori agevolazioni fiscali parametrate ai ricavi delle vendite e delle prestazioni derivanti dall’attività svolta dall’impresa. L’obiettivo è incrementare gli investimenti produttivi nella regione e attrarre nuovi capitali da parte di imprenditori interessati a localizzare nell’Isola le loro aziende».

La composizione del comitato

Il comitato di indirizzo della Zes Sicilia orientale si compone, oltre che del commissario Di Graziano, e dell’assessore alle Attività produttive, Turano, anche del presidente dell’Autorità del Sistema portuale del mare Sicilia orientale, Francesco Di Sarcina, del presidente dell’Autorità del Sistema portuale dello Stretto di Messina, Mario Mega, del rappresentante della Presidenza del Consiglio dei ministri, Giuseppe Assenza, del rappresentante del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Roberto Liotta, e del rappresentante dell’Irsap, Salvatore Maugeri.

«Già la composizione del comitato individua le opportunità di relazione e di indirizzo che si possono dare alla Zes Sicilia orientale – dichiara il commissario Di Graziano – Lo strumento permette oggi di avere approvato tre convenzioni con i due principali istituti di credito nazionali, Unicredit e Intesa, e con Irfis, l’istituto finanziario più rilevante in Sicilia: si tratta di strumenti da consegnare agli imprenditori per agevolarli ulteriormente negli investimenti».

Nel corso della riunione è stato approvato il regolamento interno del comitato di indirizzo della Zes Sicilia orientale e sono state sottoscritte le convenzioni con gli istituti di credito e finanziari. La presentazione del comitato di indirizzo relativo alla Zes Sicilia occidentale è prevista per il prossimo 25 maggio a Palermo. 

Mega: “A Messina solo il 16.7 % delle aree, la maggior parte a Milazzo”

“Sul totale dei 3.627 ettari che fanno parte della Zes Sicilia Orientale solo 606 ettari, corrispondenti al 16.7 % del totale delle aree, sono localizzati nella provincia di Messina e la maggior parte di queste si trovano nelle aree retroportuali di Milazzo – ricorda il presidente Mega -. Sarà fondamentale che tutte queste aree vengano sfruttate rendendole prontamente disponibili per gli interventi sperando che quanto prima sia possibile richiedere anche l’inserimento di altre che nella prima fase di individuazione, svolta nel 2018 al momento della proposta di istituzione della Zes, non sono state considerate. Ci sarà da svolgere un importante lavoro nelle prossime settimane e mesi per far partire le Zes e questo non potrà che essere condotto insieme ai sindaci dei Comuni nel cui territorio ricadono le aree inserite nel Piano Strategico a suo tempo presentato dalla Regione Siciliana oltre che alla Camera di Commercio che ben può rappresentare le esigenze del mondo imprenditoriale a cui sono rivolti i sostegni. Il mio ruolo di unico rappresentante delle Istituzioni messinesi nel Comitato di Indirizzo mi impegna non solo a rappresentare le esigenze dei porti che amministro ma soprattutto quelle dei territori in cui sono state individuate queste aree retroportuali e del sistema imprenditoriale con lo scopo di spingere il più possibile affinché questa opportunità di sviluppo venga colta nella sua valenza strategica da un territorio che continua ad avere tante potenzialità inespresse. Occorre fare sinergia e sono certo che riusciremo a dare come territorio un contributo di grande qualità cercando di sfruttare tutti insieme questa opportunità che consente da un lato di disporre di importanti incentivi economici per gli investitori ma soprattutto di poter utilizzare una serie di semplificazioni amministrative decisive per rispondere con efficacia alle sfide dei prossimi anni”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007