Spiagge, litorali e movida estiva: quale programmazione da parte di De Luca? - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Spiagge, litorali e movida estiva: quale programmazione da parte di De Luca?

Spiagge, litorali e movida estiva: quale programmazione da parte di De Luca?

mercoledì 19 Dicembre 2018 - 14:30
gli interrogativi
Spiagge, litorali e movida estiva: quale programmazione da parte di De Luca?

“L’amministrazione De Luca come intende agire in merito sulla gestione ordinaria della costa e della regolamentazione della movida messinese?”. A chiederlo sono le consigliere comunali del Movimento 5Stelle Cristina Cannistrà e Serena Giannetto. Un quesito anche sul Pudm, il Piano d’uso del demanio marittimo, dopo i colloqui che il sindaco ha tenuto con il dirigente del dipartimento Politiche del Territorio Antonio Cardia, soprattutto per capire se sono arrivati i 500 mila euro ad esso destinato come dichiarato in campagna elettorale.

Per noi le parole pianificazione e programmazione sono fondamentali per fare bene politica, soprattutto se consideriamo che la nostra città ha 60km di costa. Messina ha un comprensorio a “prevalente vocazione turistica” e non possiamo permetterci di farlo mostrare come un luogo in cui i cumuli di immondizia regnano, il nauseabondo odore di fogna dilaga, i marciapiedi e cigli stradali siano infestati da erbacce con la presenza fastidiosa di zanzare e topi per la mancata disinfestazione e derattizzazione del territorio come accaduto negli ultimi anni. L’incuria non deve prevalere sulla straordinaria bellezza del territorio, vanificando al contempo l’impegno e gli investimenti di numerosi operatori del settore”.

A questo, le due consigliere aggiungono un aspetto che non può essere sottovalutato: la regolamentazione della movida messinese. “Avere regole certe può essere un incentivo per gli imprenditori (e per i gestori dei lidi) ad investire, oltre che a tutelarli da fenomeni come l’ambulantato selvaggio. Riteniamo, inoltre, che la visitabilità delle spiagge deve essere consentita a tutti senza alcuna discriminazione, è necessario, pertanto, l’abbattimento delle barriere architettoniche per consentire alle persone con disabilità di poterne fruire”.

Per questo le consigliere chiedono di conoscere se è previsto un tavolo tecnico con le parti interessate, se si preparerà un calendario per la pulizia delle spiagge che potrà essere reso pubblico, se e quando sarà programmata una campagna di disinfestazione e derattizzazione del territorio, se è prevista l’installazione di docce pubbliche in spiaggia, quale sarà il regolamento per la movida messinese (orari, somministrazione, musica), quali ulteriori iniziative intende intraprendere amministrazione al fine di ridurre e/o eliminare le sopradescritte criticità e quale programmazione ha previsto in ordine al miglioramento del decoro urbano ed ambientale, fondamentale al potenziamento dell’offerta e dell’accoglienza turistica nelle frazioni balneari, come si intende garantire idoneo accesso alle persone con disabilità nelle spiagge, e quali gli interventi che si attueranno per l’abbattimento delle barriere architettoniche, cosi come previsto per legge.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x