Incrocio Giostra – Libertà. Non c’è ancora il semaforo intelligente per il tram e si creano lunghe code - Tempostretto

Incrocio Giostra – Libertà. Non c’è ancora il semaforo intelligente per il tram e si creano lunghe code

Incrocio Giostra – Libertà. Non c’è ancora il semaforo intelligente per il tram e si creano lunghe code

martedì 10 Maggio 2016 - 07:13

Il consigliere comunale Libero Gioveni segnala il formarsi di lunghe code per una fase semaforica “a favore” del tram anche quando il citiway è assente

Da quando è consentito recarsi direttamente dalla rada San Francesco al viale Giostra si sono inevitabilmente allungati i tempi di attesa al semaforo e capita che si formino code. Ciò che è evitabile, invece, è una fase semaforica dedicata al tram, anche quando non c’è neppure l’ombra di una vettura sulle rotaie.

Lo segnala il consigliere comunale Libero Gioveni, “ben consapevole che l’Amministrazione sta lavorando tanto per introdurre finalmente anche nella nostra città il sistema del cosiddetti semafori intelligenti che consentirà di ridurre drasticamente i tempi di attesa e una fase ai semafori per le auto, tali da trovarsi lo stop solo contestualmente all'arrivo del tram. Ma nelle more che le procedure tecniche si definiscano in tutta l'infrastruttura per l'adozione del nuovo sistema, è necessario che proprio su questa intersezione semaforica si corra da subito ai ripari, specie perché l'arrivo dell'estate rischierà di far saltare davvero i nervi ai cittadini messinesi e ai turisti. Considerata l'esistenza di sistemi tecnologici singoli che potrebbero giovare alla causa (una sorta di "switch off" a pedale, sulla stessa stregua dei vecchi sistemi di abbassamento dei passaggi a livello nelle linee ferroviarie)” Gioveni interroga l’assessore alla Mobilità, Gaetano Cacciola, “per conoscere se, quando e come intenderà risolvere tale importante problematica viaria che sta penalizzando non poco gli automobilisti messinesi che si imbattono nella caotica intersezione semaforica di viale della Libertà all'incrocio con gli imbarcaderi”.

Tag:

2 commenti

  1. E’ scandaloso, la cura è stata peggio del male, un semaforo allucinante nelle corsie nord-sud e viceversa non riescono a passare che una, due auto, scatta subito, ha una brevissima durata, i vigli presenti x elevare la contravvenzione, non hai iltempo x passare l’incrocio che già a metà scatta l’arancione
    hanno distrutto la circolazione in quel tratto di strada, ma chi è quell’xxxxxxxxx a cui attiene tutta la situazione, i vigili in servizio non relazionano sul caos che lo scienziato ha combinato, meglio ritornare alla giungla di prima.

    0
    0
  2. E’ scandaloso, la cura è stata peggio del male, un semaforo allucinante nelle corsie nord-sud e viceversa non riescono a passare che una, due auto, scatta subito, ha una brevissima durata, i vigli presenti x elevare la contravvenzione, non hai iltempo x passare l’incrocio che già a metà scatta l’arancione
    hanno distrutto la circolazione in quel tratto di strada, ma chi è quell’xxxxxxxxx a cui attiene tutta la situazione, i vigili in servizio non relazionano sul caos che lo scienziato ha combinato, meglio ritornare alla giungla di prima.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007