Ispettore ambientale, a Milazzo 25 ammessi alla selezione

Ispettore ambientale, a Milazzo 25 partecipanti ammessi alla selezione

Salvatore Di Trapani

Ispettore ambientale, a Milazzo 25 partecipanti ammessi alla selezione

Tag:

giovedì 17 Febbraio 2022 - 15:39

Si tratta di una figura pensata per il comune di Milazzo che, tra le mansioni, avrà anche quella di vigilare sull'abbandono di rifiuti.

MILAZZO – Ci si avvicina sempre di più all’istituzione della figura dell’ispettore ambientale, nel comune di Milazzo. Dopo la selezione lanciata nei mesi scorsi sono stati in 27 a presentare domanda, soltanto 25 tuttavia risultano ammessi alla selezione.

I candidati ammessi sono Carmelo Anania, Jessica Arcoraci, Sebastiano Bottari, Giorgia Capone, Silvia Chillè, Domenico Cutroneo, Alessandro D’Amico, Patrik Emanuele, Francesco Giorgianni, Andrea Guglielmone, Giuseppe Iarrera, Giuseppe Lionti, Silvia Maisano, Giuseppa Mancuso, Martina Materia, Maria Merlino, Daniela Milone, Giuseppe Pensabene, Carmelo Porcino, Graziano Puliafito, Danilo Saddi, Francesco Salamone Simone Saya, Simone Visalli e Paolo Zingales

A comunicarlo è il comune di Milazzo con determina dirigenziale n. 316 consultabile sull’albo pretorio online. Adesso bisognerà procedere con gli step successivi, che prevedono un corso di formazione gratuito per la figura dell’ispettore ambientale.

Il corso di formazione

Il corso, secondo le ultime informazioni fornite dal comune, avrà una durata di 30 ore e sarà suddiviso in quattro moduli: il primo dedicato alla figura e ai compiti dell’ispettore ambientale e delle disposizioni comunali relative al conferimento dei rifiuti; il secondo modulo riguarderà leggi e reati di tipo ambientale; il terzo modulo del corso porrà attenzione, invece, alle modalità di compilazione dei verbali in caso di interventi sanzionatori; l’ultimo modulo del corso, infine, riguarderà le emergenze sul territorio, il volontariato e l’organizzazione interna del comune di Milazzo. Si prevede che il corso abbia inizio già dai primi di aprile, così da rendere operativi gli ispettori ambientali già dal mese di giugno in tempo con l’inizio della stagione estiva.

I compiti dell’ispettore ambientale

Tra i compiti dell’ispettore ambientale, figura volontaria a titolo gratuito fortemente voluta dall’amministrazione, quello di vigilare sul corretto conferimento dei rifiuti -dunque, anche sull’abbandono di rifiuti nelle strade. Tra i compiti anche attività di vigilanza sul rispetto del verde pubblico, attività di controllo sulla mancata raccolta delle deiezioni canine e attività informative ed educative sul rispetto dell’ambiente e del territorio. La figura dell’ispettore ambientale stazionerà nei pressi delle scuole, delle aree verdi del comune e prenderà servizio presso fiere e manifestazioni di paese.

Midili: “Non solo controllo, anche prevenzione”

«Un servizio –dichiara il sindaco Pippo Midili– che si caratterizzerà non solo come attività di controllo, ma anche di prevenzione al fine del rispetto della tutela ambientale e del decoro cittadino. Ma sarà attenzionato anche il fenomeno delle deiezioni canine non raccolte dai possessori dei cani. Al riguardo comunico che l’Amministrazione ha già formulato atto di indirizzo agli uffici per l’acquisto dei cestini per la raccolta dei sacchetti igienici biodegradabili per la raccolta delle deiezioni. L’obiettivo insomma è, col supporto degli ispettori ambientali, ottenere la modifica di comportamenti di alcuni cittadini che sembrano irredimibili, favorendo così quel senso civico e rispetto per i beni comuni che tutti auspichiamo a parole ma che nei fatti spesso non trova concreta attuazione. E coloro che persisteranno nel non rispettare le regole rendendosi protagonista di atti di inciviltà, saranno giustamente sanzionati».

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007