La proposta. "Gli orari delle Frecce a servizio di tutti i siciliani" - Tempostretto

La proposta. “Gli orari delle Frecce a servizio di tutti i siciliani”

Redazione

La proposta. “Gli orari delle Frecce a servizio di tutti i siciliani”

lunedì 30 Novembre 2020 - 07:00

L'idea di un nostro lettore, Giuseppe Ferreri

Dallo scorso giugno le Frecce di Trenitalia collegano il nord Italia a Reggio Calabria e, di conseguenza, tramite aliscafi Blujet, a Messina. Un servizio che, però, diventa indisponibile per i siciliani delle altre province, visto che i treni partono la mattina molto presto e il pomeriggio molto tardi.

“Questi servizi – scrive un nostro lettore, Giuseppe Ferreri – riescono a soddisfare solo le esigenze dei passeggeri calabresi e messinesi ma non quelli delle altre otto province siciliane”.

La proposta: una freccia che parta da Villa San Giovanni alle 11 con arrivo a Roma alle 16 e a Milano alle 19; viceversa con partenza da Milano alle 8, arrivo a Roma alle 11 e a Villa San Giovanni alle 16.

“Palermo e Catania sono stabilmente collegate a Messina con autolinee regionali e con treni, che si dovrebbero raccordare agli orari degli aliscafi Blujet”.

Una seconda ipotesi: “partenza alle 7 da Siracusa, arrivo a Catania alle 8, a Messina alle 9.15, poi con treno tipo Pop o Jazz, composto da quattro carrozze e provvisto di motori ibridi (elettrico/diesel) che possa autonomamente entrare ed uscire dal traghetto e raggiungere un binario parallelo a quello dove si trova in partenza a Villa San Giovanni, la Freccia per il nord. Da Palermo dovrebbe partire un treno similare in orari compatibili, per arrivare contemporaneamente a quello proveniente da Catania e imbarcarsi nello stesso traghetto. I passeggeri dovrebbero semplicemente trasbordare nel binario adiacente e prendere il treno veloce, diretto al nord. Viceversa i passeggeri proveniente dal nord, arrivati a Villa alle 16, avrebbero il tempo di trasbordare sui treni diretti in Sicilia e dopo il traghettamento essere instradati a Palermo o Catania-Siracusa”.

Articoli correlati

Tag:

6 commenti

  1. Proposta sensata .Talmente sensata che è stata respinta dal Sindaco Buzzanca e dal suo Assessore ai Trasporti nel 2010 ,ai quali era stata presentata formalmente unitamente ad altri progetti di sviluppo . Ma il bravo amministratore : o treni che arrivano a Messina o niente . Accontentato!!

    2
    1
  2. Giuseppe De Salvo 30 Novembre 2020 21:16

    La proposta n. 2 del lettore Giuseppe Ferreri mi sembra buona e realistica. Tempo Stretto potrebbe indirizzarla, e sostenerla, a chi ha già dato dei buoni risultati sul vecchio tema della Metrotramvia.

    0
    0
  3. Peccato che esistono già due treni (fra l’altro i più veloci) che collegano Roma con Villa San Giovanni negli orari richiesti.

    0
    0
    1. Infatti se gli IC 727 e 728 Roma termini Palermo Siracusa e viceversa con adeguamento degli orari dei Frecciarossa Torino Reggio Calabria che dovrebbe arrivare a Villa San Giovanni non può tardi delle 18 e questo sarebbe possibile togliendo a questo Frecciarossa alla fermata di Napoli centrale risparmierebbe 35 minuti arrivando a villa San Giovanni per le 17.55 facendo un’ottima coincidenza con IC 727. Al ritorno bisognerebbe dar partire il Frecciarossa Reggio Calabria Torino verso le 11.30 da Reggio Calabria così da incrociare IC 728 e permettere un’ottima coincidenza a villa San Giovanni anche in salita.

      0
      0
  4. Probabilmente il lettore, che comunque ha fatto delle valide proposte, si riferisce ai treni della lima o della rivarossi. Che tra l’altro non esistono più da anni.

    0
    0
  5. I treni già ci sono basterebbe mettere in coincidenza il Frecciarossa Torino Reggio Calabria a Villa San Giovanni con Intercity 727.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007