La statale 113 è di nuovo una discarica. Lombardo: "Servono multe più salate" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

La statale 113 è di nuovo una discarica. Lombardo: “Servono multe più salate”

Francesca Stornante

La statale 113 è di nuovo una discarica. Lombardo: “Servono multe più salate”

mercoledì 31 Luglio 2019 - 12:29
La statale 113 è di nuovo una discarica. Lombardo: “Servono multe più salate”

MessinaServizi questa mattina ha ripulito la zona, ma lancia un appello a Forze dell'Ordine, cittadini e consiglieri di quartiere

“Un’altra volta alcuni cittadini incivili e poco rispettosi della città e degli altri hanno trasformato la strada statale 113, da poco ripulita, in una discarica. Non vengono messe in pratica le regole minime di educazione civica, e a farne le spese sono tutti i residenti”.

A dirlo con amarezza e rabbia oggi è il presidente di MessinaServizi Pippo Lombardo. Perché purtroppo, come ogni anno accade soprattutto in estate, la statale della riviera nord della città diventa una discarica a cielo aperto. Cumuli di spazzatura sul ciglio della strada, fuori dai cassonetti, montagne di immondizia sparse ovunque.

Lombardo spiega di aver segnalato la situazione alle Forze dell’Ordine affinché proseguano con maggiore costanza i controlli. E chiede multe ancora più salate a chi attuerà comportamenti poco civili, come tra l’altro previsto in una delle ultime delibere comunali.

“La strada statale è stata oggi di nuovo bonificata dagli operatori di Messinaservizi, che hanno dovuto fare pulizie straordinarie da Ortoliuzzo a Mortelle, ma se la mentalità dei cittadini non cambierà tutto questo sarà inutile” ribadisce Lombardo.

Il presidente di MessinaServizi oggi ha seguito in prima persona le operazioni di pulizia e bonifica sulla statale 113. E’ consapevole che nei mesi estivi in questa zona aumentino in modo notevole gli abitanti. Ma l’inciviltà è un’altra cosa.

Questa indecenza potrebbe essere evitata se tutti si abituassero ad adottare pratiche virtuose, come rispettare gli orari di conferimento e, nel caso della raccolta differenziata, seguire le regole per una corretta selezione dei rifiuti nei giorni giusti”.

Questione di regole e di rispetto. Lombardo poi fa un appello ai residenti e ai consiglieri di circoscrizione: “Segnalate gli incivili, diventate sentinelle del territorio“.

F.St.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

4 commenti

  1. Ci vogliono controlli a tappeto, il personale prendili di chi percepisce il Reddito di cittadinanza.Basta organizzare il persona 24 H. Hai una marea di disoccupati a costo zero forse le spese quando non c’è autobus? Come fai le multe se non hai personale ?

    0
    0
  2. ….ALLORA non volete capirlo..??
    Cecchini con proiettili di gomma 24/24 nascosti ognuno che butta spazzatura….pam alle gambe..ahihai ahi ahi…in ospedale….chi è stato BOH.
    Messinese sporco incivile senza senso civico ha solo bisogno di pedate in xxxxxx

    0
    0
  3. Ignazio grinciari 31 Luglio 2019 21:58

    Non sempre multe. Li buttano di tutto anche rifiuti speciali. Ed abbandonare i rifiuti speciali è penale. . . . ci vuole l’avvocato. . . .

    0
    0
  4. ..behh passato verso le 17.00 da quel posto..già due materassi vecchi e materiale di risulta…vergogna vergogna….siete la feccia di Messina!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007