L'appello di Viviana Mollica ai neo deputati: "Non tradite la vostra terra" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

L’appello di Viviana Mollica ai neo deputati: “Non tradite la vostra terra”

L’appello di Viviana Mollica ai neo deputati: “Non tradite la vostra terra”

giovedì 09 Novembre 2017 - 10:47
L’appello di Viviana Mollica ai neo deputati: “Non tradite la vostra terra”

Una lettrice di Tempostretto, Viviana Mollica Nardo, che già prima delle elezioni ci ha inviato una lettera sulla drammatica situazione dei giovani siciliani, ci ha trasmesso una riflessione post-voto che riportiamo integralmente

"A fine spoglio sento ancora più forti le parole scritte, ormai oltre un mese fa, che dicevano “Vi posso assicurare che è sempre più difficile immaginare un futuro per questa terra perché, ahimè, questa terra un futuro non lo vuole.”

Dai dati emersi dalle votazioni del 5 Novembre il primo è che oltre il 53% degli aventi diritto al voto non si sente rappresentato da nessuno. Magari pensa che il voto non sia importante, o forse non è semplicemente interessato, o forse è residente in Sicilia ma vive chissà dove. Quale sia la motivazione il 53% degli elettori non è andato a votare e questo è un dato di fatto. Il primo sul quale bisognerebbe fare un’attenta analisi, un’analisi che sia critica.

L’altro è che, ci piaccia o no, i deputati e il presidente sono stati “democraticamente” eletti e questi ci dobbiamo tenere. Chiaramente io, insieme a molti altri, speravamo in un finale diverso ma il sistema democratico è questo: sceglie il popolo e il popolo ha scelto a chi dare la propria fiducia. Non è tutto da buttare, chiaramente, ma la città di Messina o meglio la Provincia di Messina ieri mi ha un po’ delusa.

Potremmo anche stare qui a valutare le motivazioni delle scelte degli elettori ma i numeri rimarrebbero comunque quelli. Io reputo i numeri molto importanti perchè i numeri sono dati, i numeri sono, probabilmente, favori, i numeri sono persone. I numeri, alcuni numeri, per me oggi, sono pugnalate alla nostra città, alla nostra terra. Mi piacerebbe molto capirle queste dinamiche di voto. Tornando a casa ieri e uscendo stamani guardavo la gente e mi chiedevo: avrà votato? SE SI per chi, e soprattutto perché ha espresso una preferenza, quella preferenza. Mi piacerebbe molto parlare con i soliti ignoti che votano, perchè diciamolo nessuno vota mai gli “ impresentabili” ma poi questi vincono e nessuno li ha votati. E rimane il grande mistero, ma quindi quei numeri da dove escono???!!! Vi assicuro che mi piacerebbe molto chiacchierare con questi ignoti per capire, perché non c’è cosa peggiore di non comprendere qualcosa. Io gli elettori siciliani non li conosco, non li conosco e mi piacerebbe conoscerli.

Nella regione più povera d’Europa, in una regione in cui metà della popolazione (55,4%-dati ISTAT) vive in famiglie a rischio di povertà o esclusione, forse non ci sono le basi per un voto consapevole e libero. Libero da dinamiche di “favori elargiti o promessi”. In una regione OSTAGGIO il voto, probabilmente, non può essere libero. Per cui mi piacerebbe capire le dinamiche che spostano così tanti consensi. Consensi spostati senza neanche faticare troppo.

Mettendo però da parte i sentimenti e le considerazioni personali mi piacerebbe fare un appello sincero a tutti i 70 deputati eletti “democraticamente” : vi prego provate a non tradire la VOSTRA stessa terra, provate a cambiare un po’ le cose, provate ad annullare lo zero cosmico che ci circonda e cercate di rendere fieri i siciliani. Fieri di esserlo, e non solo per le vacanze estive. Provate a farli rimanere i siciliani che vogliono farlo, e provate a rilanciarla questa terra. Almeno PROVATE. E non fatelo per me, figlia di nessuno, fatela per i vostri di figli.

Perché continuando su questa strada tra 10 anni in questa terra non sarà rimasto più nessuno, perché i migliori stanno andando via o lo faranno.

Viviana Mollica Nardo

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x