la lettera

Buona sanità:«Grazie a Antonio Iannello, eccellenza medica messinese a Roma»



Commenti

node comment

giovanninoMer, 01/11/2017 - 14:19 November 01, 2017

E' VERO HA RAGIONE VIVO A MILANO E CONOSCO DOTTORI MESSINESI CHE QUI VERI "GENI" DELLA MEDICINA. POTREI FARE NOMI ES. OCULISTI COME IN UNA CITTA' A SUD EST DI MILANO, MA NON SI DICE,. COMPRESI DOTTORI DELLA SICILIA IN GENERALE. PARLANDO DI MESSINA QUESTI MEDICI RENDONO TUTTO CIO' DI BUONO E DIMOSTRA IL DR. IANNELLO A ROMA, UNA RICONOSCENZA NON SI POTREBBE DARE? UNA DOMANDA, ED E' QUESTA: SE IL DR. IANNELLO, E COME ALTRI SUOI COLLEGHI DOTTORI IN ALTRE CITTA' E REGIONI ERANO A MESSINA RAGGIUNGEVANO UNA TALE FAMA E RICONOSCENZA? DUBITO. C'E' UN DOTTORE CHE QUANDO ERA STUDENTE IN MEDICINA VENIVA BOCCIATO SEMPRE SI E' LAUREATO A MILANO DIVENUTO LUMINARE, POI GIUNTO A MESSINA HA MORTIFICANDO LA PROF.SA DAVANTI A TUTTI LEI SI RICORDA DI ME?....
pensante80Mer, 01/11/2017 - 07:44 November 01, 2017

Al policlinico di Messina funziona alla stessa maniera , personale paramedico che s'infastidisce quando lo chiami , primari che non sanno tenere in ordine il reparto richiamandoli , dimenticavo c'è pure qualcuno nei reparti che si annaca sentendosi della pisella ................
giulio paratoreMer, 01/11/2017 - 00:03 November 01, 2017

Fino a quando continuerete a pubblicare "una tantum" lettere di ringraziamento alla "buona sanità" la gente continuerà a pensare che normale sia la "cattiva sanità". Nessuna fiducia. Provo tanta pena..