L’edificio ex Samar sarà abbattuto. Il sindaco De Luca “sfida” la Regione - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

L’edificio ex Samar sarà abbattuto. Il sindaco De Luca “sfida” la Regione

Danila La Torre

L’edificio ex Samar sarà abbattuto. Il sindaco De Luca “sfida” la Regione

giovedì 14 Novembre 2019 - 11:26
L’edificio ex Samar sarà abbattuto. Il sindaco De Luca “sfida” la Regione

Dopo la mareggiata di martedì una parte del manufatto si è staccato ed è finito in mare

MESSINA – Un tempo era un’azienda di lavorazione marmi, da anni ormai un edificio abbandonato all’incuria e per di più pericolante. Stiamo parlando dell’ex Samar, che per decisione del sindaco Cateno De Luca verrà abbattuto.

La mareggiata ed il crollo

La mareggiata di martedì, causata dal forte maltempo che si è abbattuto su Messina , ha infatti peggiorato la situazione: una parte del manufatto si è staccato ed è finito in mare. Da qui la decisione di De Luca di firmare un’ordinanza contingibile ed urgente per l’abbattimento totale di ciò che si è “salvato”.

De Luca prende in mano la situazione

In realtà, l’area in oggetto è demaniale, ma De Luca ha comunque deciso di prendere in mano la situazione, ricordando che «Il Sindaco è autorità di protezione civile ed al verificarsi dell’emergenza nell’ambito del territorio comunale, esso adotti i provvedimenti contingibili ed urgenti al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli per l’incolumità pubblica, provvedendo ai primi interventi necessari».

Il primo cittadino denuncia «l’assoluta inerzia» dell’Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente, che ha competenza diretta in materia di demanio pubblico, e con la sua ordinanza intima gli intima «l’esecuzione immediata degli interventi necessari ad impedire pericolo per la privata e pubblica incolumità»

L’ultimatum del sindaco

Nello specifico, De Luca lancia un vero e proprio ultimatum concedendo trenta giorni tempo, entro i quali l’ Assessorato Territorio e Ambiente dovrà: mettere in sicurezza tutta l’area, con conseguente interdizione della stessa alla libera fruizione dei cittadini; demolire gli esistenti corpi di fabbrica pericolanti; provvedere alla bonifica e rimozione dei rifiuti ivi giacenti. Il tutto – spiega De Luca – deve essere finalizzato al recupero originario dei luoghi».

In caso di inottemperanza da parte della Regione, l’Amministrazione Comunale procederà all’esecuzione delle attività prescritte in danno

Degrado e abbandono d troppo tempo

Del resto, lo stato di degrado e abbandono persiste da troppo tempo ed è arrivato il momento di agire: « la problematica, tutt’altro che recente – si legge nell’ordinanza firmata da De Luca – è stata oggetto di ripetute comunicazioni e relazioni da parte del Comune di Messina, della Prefettura, della Capitaneria di Porto e della Protezione Civile Regionale, con missive, che a partire addirittura dagli anni 2014 e 2015, sottoponevano all’attenzione della Regione Siciliana la gravità della situazione conseguente all’erosione costiera del litorale ionico cittadino».

A distanza di anni però tutto è rimasto fermo, nonostante il grido di allarmare più volte lanciato dalla seconda Circoscrizione. Ecco perché De Luca ha deciso che l’edificio Ex Samar verrà abbattuto.

DLT

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007