Silvana Grasso presenta “La domenica vestivi di rosso” ai lettori - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Silvana Grasso presenta “La domenica vestivi di rosso” ai lettori

Redazione cultura

Silvana Grasso presenta “La domenica vestivi di rosso” ai lettori

martedì 04 Dicembre 2018 - 07:22

Incontro con la scrittrice alla Feltrinelli Point

Silvana Grasso sarà a Messina mercoledì 5 dicembre, per presentare al pubblico, presso La Feltrinelli Point, il suo ultimo romanzo, La domenica vestivi di rosso, edito da Marsilio.

Silvana Grasso, nata a Macchia di Giarre, si divide oggi tra Gela e Giarre. Filologa classica, è autrice di racconti, romanzi e pièce teatrale, e collabora con diverse riviste. Le sue opere sono state premiate con importanti riconoscimenti, tra cui: il Premio Mondello, il Premio Brancati, il Premio Vittorini, il Premio Flaiano Narrativa e il Premio Grinzane Cavour Narrativa italiana

La protagonista di La domenica vestivi di rosso è Nerina, che porta il nome sbagliato a causa della sordità dell’impiegato dell’anagrafe e ha sei dita per piede. Nerina, figlia di madre suicida e padre emigrante, cresce con la madrina e sua figlia. Nonostante si ritrovi a vivere in un ambiente caratterizzato dall’analfabetismo, Nerina inizia sin da ragazza a scrivere e racconta gli anni della sua adolescenza al liceo classico e il passaggio all’Università di Catania, le prime lotte politiche a cui partecipa – sono gli anni del Sessantotto – e i primi amori. Nerina seduce, recitando il copione di Lolita, Mauro, Emmanuel, Giancarlo, più uomini che ragazzi, non cercando mai l'amore, ma recitandolo l'amore, sul miserabile set della provincia guardona. Nella vita si tiene alla larga dai sentimenti, terreno a lei sconosciuto, terreno minato, ove saltare in aria a ogni passo. Alla vigilia della laurea lo incontra, infine, il personaggio eccezionale che da tempo braccava, invano, per il suo romanzo d'esordio. Lo chiamano «il Professore», e si sa pochissimo di lui.

Silvana Grasso dà alla luce un romanzo forte, in cui la Sicilia fa da sfondo alla storia di una ragazza che diventa una donna emancipata, simbolo e metafora di molte altre ragazze siciliane che hanno saputo sfidare i perbenismi e i pregiudizi. L’opera però è anche un romanzo nel romanzo, la cronistoria di come nasce la passione per lo scrivere e come si sviluppa un romanzo, fra letture, riletture e lotte fino all’ultima goccia d’inchiostro.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x