L'Orlando Furioso irrompe sul web - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

L’Orlando Furioso irrompe sul web

Redazione

L’Orlando Furioso irrompe sul web

venerdì 17 Luglio 2020 - 08:20
L’Orlando Furioso irrompe sul web

Da sempre attento alle connessioni fra alto e basso, colto e popolare, il Museo della Cultura e Musica Popolare dei Peloritani propone alla vasta platea dei social un seducente viaggio alle sorgenti narrative dell'Opera dei Pupi

L’Orlando Furioso irrompe sul web grazie al Museo dei Peloritani per il ciclo ControScena.

Da sempre attento alle connessioni fra alto e basso, colto e popolare, il Museo della Cultura e Musica Popolare dei Peloritani propone alla vasta platea dei social un seducente viaggio alle sorgenti narrative dell’Opera dei Pupi. E lo fa con l’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, fra i padri nobili della visionaria epica cavalleresca rinascimentale.

Protagonista Antonio Previti

A dare corpo e anima ad un Orlando trasfigurato dalla follia, dopo aver scoperto il fulminante idillio fra la la sua amata Angelica e l’umile Medoro, è il giovane e talentuoso attore-regista messinese Antonio Previti.

Immagini di Gregorio Cesareo

Al registro dell’interpretazione narrativa, dal forte e coinvolgente carattere teatrale, si uniscono le immagini originali dal segno volutamente popolare del maestro Gregorio Cesareo, altro messinese d’eccellenza.

Il connubio con le musiche

Ad alimentare poi i diversi e contrastanti sentimenti intessuti fra i versi sublimi di vita e morte, di follia e amore del ventiduesimo canto dell’Orlando Furioso di Ariosto le musiche di un messinese d’azione, Giovanni Antonio Pandolfi Mealli, le fortmazioni da camera messinesi, Ars Vetus e Ensemble Barocco, germinati dall’Orchestra da Camera di Messina, diretti dal maestro Antero Arena.

Primo titolo di ControScena, una nuova seria di produzioni in formato video web dell’associazione culturale Kiklos, per i titoli di Tracce, collana moltimediale del Museo dei Peloritani, l’immersione nel mondo ariostesco, ha visto impegnanto, sul versante del montaggio e della grafica Simonluca Spadanuda. Ideatore del progetto e curatore della realizzazione Mario Sarica.

L’opera è presente sul canale Youtube del Museo e le pagine Facebook dell’assocazione Kiklos e dello stesso Museo.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007