Il Consiglio della V Circoscrizione si riunirà ad oltranza in Via Nicaragua - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il Consiglio della V Circoscrizione si riunirà ad oltranza in Via Nicaragua

Claudio Panebianco

Il Consiglio della V Circoscrizione si riunirà ad oltranza in Via Nicaragua

venerdì 10 Ottobre 2014 - 23:14
Il Consiglio della V Circoscrizione si riunirà ad oltranza in Via Nicaragua

Durante l'ultima seduta del Consiglio della V Circoscrizione, il gruppo ha stabilito che, in segno di protesta fino a quando il Sindaco non risponderà all'interrogazione, inoltrata lo scorso 22 Settembre, riguardante lo stato effettivo di Via Nicaragua, gli incontri si svolgeranno proprio nella traversa interessata dal caso

La questione infuocata riguardante ancora Via Nicaragua sembra interessare non solo le cronache cittadine e nazionali (è stato infatti trasmesso un nuovo servizio, sempre firmato da Mauro Casciari, all'interno del programma di Italia 1 "Le Iene") ma anche le pratiche burocratiche degli organi istituzionali.

L'ultima seduta del Consiglio della V Circoscrizione, infatti, è risultata particolare non tanto per le discussioni svolte o per le proposte accettate, ma soprattutto per il luogo in cui questa ha avuto vita. La riunione infatti, risalente a Giovedì scorso, aveva come tema principale l'organizzazione della razionalizzazione della viabilità interna del rione San Licandro Basso. E' stata stabilita infatti all'unanimità l'istituzione del senso unico di marcia lungo la Via Cile nel tratto compreso tra la Via Brasile e la Via Nicaragua in direzione Via Duca degli Abbruzzi, e del senso unico di marcia lungo la Via Venezuela.

Alla fine della giornata, però, una nuova delibera è stata accettata dall'intero gruppo: come si legge nella nota stampa ufficiale, "Il Consiglio, stante il perdurare della situazione di ambiguità circa la natura giuridica della Via Nicaragua, pubblica secondo gli atti dell'Amministrazione Comunale ed aperta al pubblico in forza ad un'ordinanza del Dirigente del Dipartimento Urbanistica del Comune ma, nei fatti, giardino privato, ha votato ad unanimità un ordine del giorno in base al quale il Consiglio della V Circoscrizione continuerà a convocarsi, come atto simbolico di protesta, con seduta aperta in Via Nicaragua fino a quando il Sindaco non risponderà all'interrogazione inoltrata in data 22 settembre".

Questi i punti portati all'attenzione del Primo Cittadino all'interno del documento citato dal Consiglio al fine di conoscere: i motivi per i quali la squadra Comunale di pronto Intervento non ha eseguito per intero quanto disposto con Ordinanza n. 6529 del 21 luglio 2014 dal Dirigente del Dipartimento Edilizia Privata; se il Sindaco intenda disporre agli Uffici Comunale preposti l'effettivo sgombero dell'area abusivamente occupata ed il conseguente ripristino dello stato dei luoghi, nonché la rimozione delle telecamere collocate lungo la via Nicaragua previa rilevazione dell'infrazione prevista per aree video sorvegliate senza alcuna segnalazione; i motivi per i quali gli agenti del Corpo di Polizia Municipale presenti in Via Nicaragua il 16 settembre scorso al momento della demolizione dei cancelli e successivamente alla loro rimozione, non siano intervenuti ad impedire la reiterazione dell'abuso, peraltro, in flagranza di reato della nuova collocazione di fioriere cementate; se il Sindaco non ritiene che quanto accaduto in Via Nicaragua successivamente alla rimozione dei cancelli non costituisca violazione dell'art. 55 del codice di procedura penale laddove si prevede che “ l'organo di polizia giudiziaria deve, anche di propria iniziativa, prendere notizia dei reati, impedire che vengono portati a conseguenze ulteriori, ricercarne gli autori, compiere gli atti necessari per assicurare le fonti di prova”; se il Sindaco non ritiene di dover disporre un accertamento urbanistico -edilizio in relazione ai manufatti in muratura annessi alle abitazioni posti al piano terra di Via Nicaragua che occupano larga parte della sede stradale.

Claudio Panebianco

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

4 commenti

  1. bernardo santilli 11 Ottobre 2014 08:50

    ancora con sta via nicaragua!

    0
    0
  2. bernardo santilli 11 Ottobre 2014 08:50

    ancora con sta via nicaragua!

    0
    0
  3. magari è un vostro nobile elettore

    0
    0
  4. magari è un vostro nobile elettore

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007