Campo Marullo di Bisconte in gestione pluriennale. Ma non c'è il sintetico - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Campo Marullo di Bisconte in gestione pluriennale. Ma non c’è il sintetico

Campo Marullo di Bisconte in gestione pluriennale. Ma non c’è il sintetico

giovedì 10 Agosto 2017 - 08:24
Campo Marullo di Bisconte in gestione pluriennale. Ma non c’è il sintetico

Per il consigliere della III circoscrizione, Santi Interdonato, è giusta la scelta di conferire la gestione pluriennale, "ma perché non prevedere nel capitolato la riconversione del terreno di gioco attraverso l’apposizione del manto in sintetico?"

L’Amministrazione Comunale ha finalmente compiuto una scelta chiara rispetto al campo di calcio “Marullo” di Bisconte, attivando una procedura avente per oggetto il conferimento in gestione pluriennale dell’impianto sportivo. Il 28 luglio scorso è stato pubblicato sul sito del Comune l’avviso per presentare una manifestazione di interesse entro il termine del 16 agosto.

Si tratta di un passaggio amministrativo molto importante nel settore delle politiche dello sport tra l’altro invocato in atti dal Consiglio della Terza Circoscrizione che già nel marzo 2015 aveva approvato un atto di indirizzo volto a spingere il Comune ad adottare una strategia di valorizzazione dell’impianto che coinvolgesse le società sportive ad assumere impegni per la gestione nel lungo periodo.

È quanto sottolinea con una nota il consigliere circoscrizionale di “Articolo Uno – Movimento Democratico e Progressista”, Santi Interdonato che considera quella dell’affidamento in gestione una politica da adottare anche per altri impianti sportivi comunali.

Tuttavia, in riferimento al procedimento del “Marullo” di Bisconte il consigliere vede un aspetto non coerente con l’obiettivo conclamato di valorizzare ed ammodernare la struttura comunale: << Il capitolato d’oneri che fa parte integrante della determinazione dirigenziale n. 169 non prevede un elemento migliorativo che non può non reputarsi fondamentale per un campo da calcio moderno, stante nella riconversione del terreno di gioco in terra battuta attraverso l’apposizione del manto in sintetico di ultima generazione. Il mancato inserimento di questo intervento migliorativo dell’impianto tra quelli posti in capo al concessionario, costituisce un’occasione mancata per il Comune che nei fatti opta per il mantenimento del campo in terra battuta anche nel lungo periodo, mentre nello stesso territorio della provincia di Messina si gioca già da diversi anni su splendidi sintetici, vedasi Rocca di Caprileone – dove in questi giorni svolge la preparazione il nuovo Messina – Brolo, Piraino ecc. Ecco, sulla scorta di questo capitolato d’oneri, a conclusione della concessione di 15 anni, nel 2032 Messina si ritroverà con ogni probabilità una struttura destinata al calcio sempre più obsoleta. Il carattere pluriennale della gestione, invece, renderebbe congruo prevedere come un obbligo in capo al concessionario l’apposizione del manto in sintetico, proprio perché l’investimento richiesto verrebbe ampiamente ammortizzato nel tempo. Il calcio messinese ha già pagato una “miopia” in tal senso in occasione della procedura riguardante il campo comunale Bonanno dell’Annunziata, in cui appunto il sintetico è rimasto un “miraggio”. Rilevo questo aspetto nel rispetto di qualunque sarà il concessionario della gestione e di coloro che negli ultimi anni hanno in effetti garantito un livello di servizi più che decoroso al Marullo nell’ambito delle procedure di comodato annuale attuate sino ad oggi. Ritengo che su questo punto l’assessore allo sport, Sebastiano Pino, dovrebbe fornire delle spiegazioni pubbliche. Magari si potrebbe ancora intervenire portando a 20 anni il tempo oggetto della gestione, ma prevedendo l’obbligo di apporre il manto in sintetico entro il quinto anno dal conferimento della stessa>>.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x