Il V quartiere cambia rotta per sfruttare le risorse, tutto concentrato sull'Annunziata - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il V quartiere cambia rotta per sfruttare le risorse, tutto concentrato sull’Annunziata

Francesca Stornante

Il V quartiere cambia rotta per sfruttare le risorse, tutto concentrato sull’Annunziata

lunedì 21 Luglio 2014 - 11:04

I centomila euro a disposizone della circoscrizione sono stati dirottati tutti sul viale Annunziata, nei prossimi anni toccherà ad altre zone del quartiere. E' il nuovo metodo messo in atto dal consiglio presieduto da Santino Morabito che ha illustrato interventi già realizzati e opere che vedranno la luce entro fine anno.

Manutenzione strade e soldi che non bastano mai. La V Circoscrizione cambia rotta e inaugura un metodo nuovo che dovrebbe portare a interventi più concreti sul territorio e che diano benefici all'intera popolazione del quartiere. "Stop ai lavori a macchia di leopardo, inutile impiegare le poche risorse a disposizione per piccoli interventi disseminati senza razionalità e che non risolvono i veri problemi legati alla viabilità" ha spiegato il presidente della V Circoscrizione Santino Morabito presentando oggi questo nuovo approccio che il quartiere ha voluto mettere in atto fin dall'inizio. In questo primo anno di attività il consiglio circoscrizionale ha deciso di concentrarsi esclusivamente sul viale Annunziata. Alcuni lavori sono già stati realizzati, altri vedranno la luce entro la fine dell'anno. A disposizione 100 mila euro, somma destinata al quinto quartiere degli 800 mila euro che il Comune aveva a disposizione grazie ai fondi Ecopass.

"Del milione e seicento mila euro totale Palazzo Zanca destina la metà agli interventi di manutenzione. (00 mila euro da dividere ai 6 quartieri, ma in origine ne ha trattenuti 200 mila per il rifacimento del manto stradale della Circonvallazione, dunque a noi ne sono toccati 100 mila. Fermo restando che vorremmo sapere quando hanno intenzione di avviare questi interventi di cui ancora non si è vista neanche l'ombra, noi siamo andati avanti con il budget che ci siamo ritrovati in cassa e siamo già a buon punto" ha spiegato Morabito.

Tra le opere già realizzate ci sono: rifacimento del manto stradale del viale Annunziata, della Via del Fante, della via Leonardi e della via Fiore; sagomatura del marciapiede in prossimità della chiesa della SS Annunziata con realizzazione degli stalli per diversamente abili e parcheggio per il carro funebre, fatto non irrilevante in quanto ogni funerale celebrato nella parrocchia dell’Annunziata comportava il blocco della circolazione stradale ad iniziare dal passaggio degli autobus; realizzazione della “goccia” sul ponte di collegamento tra contrada Conca d’Oro ed il rione San Licandro. Questo provvedimento , già realizzato, ha consentito la razionalizzazione dei flussi di traffico in uno degli incroci più frequentati della Circoscrizione senza bisogno di introdurre fasi semaforiche.

Poi ci sono i progetti in cantiere. A settembre sarà realizzato il collegamento diretto tra il Villaggio Matteotti e la rotatoria Fortino. Questo provvedimento consentirà l’immissione dei veicoli provenienti dal rione Matteotti nel viale Annunziata senza bisogno di percorrere la via del Fante e di appesantire la viabilità sul ponte di attraversamento del torrente posto 500 metri più a monte. Vittoria anche sul fronte dei parcheggi nella zona bassa del viale. Da ottobre i residenti che da anni lottano con la carenza di parcheggi avranno i pass per la sosta nell’area Annunziata Ovest. Il 20% degli stalli saranno assegnati alla sosta degli autoveicoli dei residenti aventi diritto che presenteranno regolare domanda al dipartimento Mobilità. Questo provvedimento darà un po’ di respiro a quelle famiglie che in questi anni, a causa della penuria di area di sosta, sono stati costretti parcheggiare la propria vettura negli stalli blu, pagando una media di trenta euro mensili, come se abitassero in pieno centro storico. Un altro intervento riguarderà poi la possibilità di cambiare il senso di marcia di Via Grosso Cacopardi. L’attuale senso di marcia in direzione mare-monte è anacronistico in quanto previsto quando dalla detta via transitavano gli autobus ed i pullman che dovevano risalire lungo il viale Annunziata. La realizzazione della rotatoria Martines ha reso inutile questa direzione di marcia e la presenza della corsia (non utilizzata) riservata agli autobus non consentiva la realizzazione di stalli per la sosta. Con questo provvedimento non solo questa bretella potrà essere utilizzata per immettersi sul viale della Libertà senza appesantire la rotatoria ma consentirà anche la tracciatura di parcheggi per i residenti.

Si lavora a pieno ritmo, i primi risultati si iniziano a vedere ed entro fine anno il viale Annunziata avrà un nuovo look. Nota critica del presidente Morabito per il nulla di fatto sul fronte della pulizia e della copertura del torrente. "Ci hanno riferito che il torrente Annunziata non rientra nell'agenda delle priorità dell'amministrazione per quanto riguarda gli interventi di pulizia. Per la copertura invece non abbiamo notizie. Otto mesi fa avevamo chiesto ali assessori Cacciola e De Cola di aprire un tavolo tecnico sulla questione. Ad oggi però solo silenzio".

Francesca Stornante

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x