Mercato di Nizza, minoranza all'attacco: "La nuova area non è idonea" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Mercato di Nizza, minoranza all’attacco: “La nuova area non è idonea”

Gianluca Santisi

Mercato di Nizza, minoranza all’attacco: “La nuova area non è idonea”

mercoledì 26 Febbraio 2020 - 14:55
Mercato di Nizza, minoranza all’attacco: “La nuova area non è idonea”

Presentata una mozione. L'opposizione propone il trasferimento nell'area demaniale adiacente il bar Maracanà

NIZZA – Sulla sospensione del mercato quindicinale scende in campo la minoranza. Il gruppo “RinnoviAmo Nizza” ha presentato una mozione di indirizzo per la revoca dell’ordinanza sindacale n.20 del 18 febbraio scorso, con cui il primo cittadino Piero Briguglio ha sospeso temporaneamente per ragioni di sicurezza il mercato quindicinale, sino a che non sarà pronta un’altra area già individuata lungo la strada intercomunale Nizza-Fiumedinisi (nella foto).

Con lo stesso documento, il gruppo di opposizione – formato da Giovanni Vega, Nella Foscolo e Carlo Gregogio – ha chiesto la convocazione urgente del Consiglio comunale per affrontare l’argomento. La minoranza si dice d’accordo sulla necessità di spostare il mercato dal lungomare, specificando che “il sito attuale non presenta ottime condizioni di sicurezza per gli utenti e per chi abita nella stessa strada”, ma che “l’ordinanza sindacale è priva di alcun parere degli organi politici, sindacali ed esercenti”.

“Sono trascorsi 17 mesi a quando il sindaco si era impegnato a trovare una soluzione immediata per lo spostamento definitivo del mercato”, incalza l’opposizione, che non vede di buon occhio la scelta della nuova area.

“L’area – spiegano i consiglieri Vega, Foscolo e Gregorio – non presenta caratteristiche di sicurezza idonea alla incolumità della collettività, poiché l’argine destro di protezione dell’abitato di Nizza fu ricostruito in seguito alle alluvioni del 1855 e del 1892, che causarono la distruzione dell’abitato adiacente all’alveo, con morti e feriti, e quest’area ricade oltre il muro d’argine suddetto, protetta da altro muro realizzato in occasione della costruzione della strada intercomunale Nizza-Fiumedinisi”.

Per l’opposizione, inoltre, prima l’area in concessione possa essere disponibile allo spostamento definitivo del mercato, “probabilmente potrebbero passare parecchi mesi se non anni, quindi ciò potrebbe comportare la decisione dei mercatali al trasferimento in altro comune limitrofo e viciniore”.

La proposta della minoranza è che “nel frattempo si sposti il mercato in un’altra zona idonea allo svolgimento, che potrebbe essere rappresentata dall’area demaniale adiacente il bar Maracanà, per non privare il paese per lungo tempo del mercato e per non rischiare, soprattutto, la chiusura definitiva dello stesso, con grave danno all’economia del paese già abbastanza precaria”.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007