Mercoledì l'apice dell'onda di calore, caldo reso insopportabile dall'umidità elevata - Tempo Stretto

Mercoledì l’apice dell’onda di calore, caldo reso insopportabile dall’umidità elevata

Daniele Ingemi

Mercoledì l’apice dell’onda di calore, caldo reso insopportabile dall’umidità elevata

lunedì 08 Luglio 2019 - 19:04
Mercoledì l’apice dell’onda di calore, caldo reso insopportabile dall’umidità elevata

Sarà un inizio settimana bollente in Sicilia, a Messina gran afa con indice di calore alle stelle

Siamo ormai entrati nell’apice di questa nuova e duratura ondata di calore che ci terrà compagnia fino al pomeriggio di mercoledì, quando il passaggio di un minimo depressionario a mesoscala sulle regioni settentrionali richiamerà “torridi” venti di libeccio e ostro che contribuiranno a far aumentare ulteriormente le temperature. Difatti, quella di mercoledì 10 luglio, sarà una giornata “bollente” per molte località della Sicilia, in particolare nel settore orientale, dove l’insorgenza dei venti di terra, che dovrebbero inibire le mitigatrici e più umide brezze di mare dai quadranti orientali, contribuirà a far schizzare i valori termici oltre il muro dei +40°C +42°C, anche in città come Siracusa, Catania, mentre picchi fino a più di +43°C non si potranno escludere in alcune località della piana di Catania, come Ramacca, Paterno o Catenanuova, al confine fra siracusano, ennese e catanese, considerate fra le località più calde dell’intero continente europeo.

A Messina invece il caldo sarà ben più umido, quindi non si raggiungeranno gli stessi valori attesi sulla piana di Catania, ma i +35°C +36°C attesi in città saranno accompagnati da un elevato tasso di umidità relativa che renderà la calura ancora più disagevole da sopportare, soprattutto per gli anziani e i soggetti deboli, affetti da gravi patologie. Premesso che quello dell’indice di calore (ossia il caldo percepito dall’organismo umano in base ai tassi dell’umidità relativa e alla ventilazione) è un parametro molto standarizzato, visto che ognuno di noi reagisce in modo diverso alla temperatura e all’umidità a seconda dell’attività svolta, esso ci permette di fare confronti al pari del punto di rugiada (Dew Point) o della temperatura del bulbo umido (Wet Bulb), parametri che in giornate “roventi” ci permettono di capire l’intensità dell’onda di calore in atto sul nostro territorio, in base ai valori termoigrometrici registrati.

Generalmente quando il valore della temperatura di rugiada sfonda la soglia dei +21°C +22°C allora avremo a che fare con una significativa onda di calore. Pensate che oggi a Messina la temperatura di rugiada, grazie alla ventilazione settentrionale, ha sfiorato i +26°C, raggiungendo uno dei valori più elevati. Quella di martedì 9 luglio sarà un’altra giornata molto calda e afoso, caratterizzata da tempo stabile, soleggiato, ma in un contesto atmosferico reso un pochino fosco, sia dalle eccessive quantità di vapore acqueo che dal fumo degli incendi e dal pulviscolo desertico in sospensione in quota.

Mercoledì 10 luglio sarà una delle giornate più calde dell’anno, con le temperature massime che in alcune località della provincia potrebbero varcare la soglia dei +38°C +40°C. In città non si dovrebbero registrare punte superiori ai +36°C (non prendete per veritiere i valori dei termometri delle farmacie o quelli delle vostre auto) a causa dell’alto tasso di umidità relativa. Questo impedirà ai termometri di superare i +40°C, ma accrescerà il disagio fisico, facendoci avvertire temperature ben più alte di quelle effettive. Dalla serata di mercoledì le temperature dovrebbero gradualmente abbassarsi, grazie all’irrompere di una moderata ventilazione settentrionale.

Solo da giovedì si tornerà finalmente a respirare, anche se continuerà sempre a fare caldo, ma con temperature massime che di giorno toccheranno i +30°C +31°C, e minime notturne intorno i +23°C +24°C, se non pure più alte nelle aree più fortemente urbanizzate della città. I mari si presenteranno tutti poco mossi, con qualche increspatura in più a largo.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007