Messina: chat erotiche con allieva di ginnastica minore, istruttore arrestato - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina: chat erotiche con allieva di ginnastica minore, istruttore arrestato

Alessandra Serio

Messina: chat erotiche con allieva di ginnastica minore, istruttore arrestato

domenica 05 Luglio 2020 - 08:12
Messina: chat erotiche con allieva di ginnastica minore, istruttore arrestato

Domiciliari per un istruttore di ginnastica artistica a Messina che ha scambiato chat erotiche con un'allieva quindicenne

Sono pesanti le accuse per un istruttore di ginnastica artistica messinese, poco più che 50enne, “beccato” a scambiare messaggi a sfondo erotico con un’allieva minorenne. L’uomo è ai domiciliari per atti sessuali con minorenne, pornografia minorile e adescamento.

L’arresto della Squadra Mobile è scattato dopo la denuncia dei genitori di una quindicenne che allenava in una palestra di centro città. Durante il lockdown l’atteggiamento nervoso della figlia ha spinto la coppia ad indagare, controllando il cellulare. Causa del nervosismo della ragazza era in realtà un controllo troppo “duro” dell’allenatore nei confronti dell’allieva, che spingeva con insistenza a continuare ad allenarsi.

Scorrendo nelle chat, però, i genitori hanno trovato anche una foto esplicita dell’uomo, tutt’altro che relativa all’attività sportiva, e altri messaggi a sfondo erotico. Inizialmente denunciato in attesa delle indagini, per l’uomo sono poi scattati i domiciliari perché è tornato a contattare la ragazza, se pur in una conversazione senza contenuti di natura sessuale.

Adesso il provvedimento cautelare, siglato dal giudice per le indagini preliminari Eugenio Fiorentino, sarà esaminato dalla Corte di Cassazione, su richiesta del legale dell’uomo, l’avvocato Nino Cacia: “E’ una vicenda delicata che merita approfondimenti. Abbiamo chiesto di escludere la contestazione di pedopornografia perché le immagini inviate dalla ragazza in chat sono state poi dalla stessa postate su diverse piattaforme social, oggettivamente non si ravvisano contenuti erotici men che mai pornografici. Giova precisare inoltre che la stessa giovane, sentita dagli investigatori, ha precisato che tra lei e l’istruttore non c’è stato altro che i messaggi“, precisa il difensore.

L’indagine è ancora aperta proprio per verificare questo ultimo profilo e se lo stesso comportamento l’istruttore lo ha tenuto anche con altre allieve della palestra.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007