Messina. De Luca replica a Russo: "Iniziativa ridicola. L'ordinanza anti bivacco è scaduta da due anni" - Tempostretto

Messina. De Luca replica a Russo: “Iniziativa ridicola. L’ordinanza anti bivacco è scaduta da due anni”

Gianluca Santisi

Messina. De Luca replica a Russo: “Iniziativa ridicola. L’ordinanza anti bivacco è scaduta da due anni”

giovedì 20 Gennaio 2022 - 06:55

Lo scontro sui due giorni vissuti in tenda dal sindaco alla Rada San Francesco

MESSINA – “Mentre ai siciliani viene negata la continuità territoriale, il consigliere Russo si preoccupa di sapere solo una cosa: ma il gazebo con tenda con la quale il sindaco ha figurativamente “occupato” lo Stretto di Messina aveva l’autorizzazione ad occupare? Ed ancora, aveva chiesto l’autorizzazione per la manifestazione?”. Il sindaco Cateno De Luca ha replicato con una nota – firmata anche dall’assessore Dafne Musolino – al consigliere Alessandro Russo, che ieri si è rivolto alla Polizia municipale per sapere se sia stata applicata o meno nei confronti del primo cittadino l’ordinanza anti-bivacco di cui lui stesso era stato vittima nel 2019, durante una protesta simbolica per la quale è stato sanzionato.

“Non stiamo scherzando – contrattacca adesso De Luca – il consigliere Russo si è davvero fatto portavoce di tali domande ed ha anche indicato la norma che sarebbe stata violata, l’Ordinanza Sindacale n. 190 del 2019 in applicazione della quale lo stesso Russo venne multato nel 2019 per essersi improvvisato “lavavetri” davanti la Prefettura. Con una sola nota, in sostanza, il consigliere Russo raggiunge un duplice risultato: supera la soglia del ridicolo e conferma la sua sostanziale ignoranza, politica ovviamente!”.

Per De Luca, Russo “si preoccupa di sapere se la tenda utilizzata per affrontare i tre giorni e le due notti di protesta, era autorizzata. Ma non spende una parola per sostenere il diritto dei siciliani di potere attraversare lo Stretto e di vedere garantita e tutelata la continuità territoriale. Evidentemente si tratta di una questione secondaria”.

“Al senso del ridicolo – incalza il sindaco De Luca – si aggiunge l’evidente ignoranza delle norme che lo stesso Russo cita a sproposito! L’ordinanza 190 del 15 luglio 2019 – con la quale è stato introdotto anche nel territorio del Comune di Messina il cosiddetto daspo urbano, che consente di multare ed allontanare i soggetti che hanno condotte moleste e reiterate ed arrecano danno al decoro, all’igiene e all’ordine dei luoghi pubblici – aveva efficacia fino al 31 dicembre 2019. Si tratta cioè di una ordinanza la cui efficacia è scaduta da oltre due anni, ma Russo non lo sa e neanche si cura di verificare se ciò che dice corrisponde al vero. Preferisce andare a memoria e ricordarsi di essere stato multato quando aveva finto di essere un lavavetri per contestare l’Ordinanza 190/2019 nella convinzione che a lui non lo avrebbero multato. 

La risposta della Polizia Municipale a Russo

Intanto, anche la Polizia Municipale ha risposto al consigliere Russo spiegando di non avere ricevuto alcuna richiesta di intervento per la pretesa occupazione e aggiungendo che “corre comunque l’obbligo di precisare che l’evento in parola, presidiato dalla Polizia di Stato, si è tenuto all’interno di un’area demaniale marittima, data in concessione alla società Caronte & Tourist s.p.a.”. “Sull’area portuale – conclude a commento De Luca – la Polizia Municipale non ha alcuna competenza e la stessa presenza della Polizia di Stato era sufficiente ad escludere qualsiasi pretesa violazione di norme”. 

Tag:

11 commenti

  1. Russo non perde occasione di fare figure ridicole. Al posto suo mi vergognerei pure a farmi vedere in giro

    39
    15
    1. Ma lasciatelo stare poverino, forse non essendo presente non era informato sulle novità, aveva altro da fare.

      12
      6
  2. Consigliere comunale Russo , dove vivi ? A Messina ? Non credo proprio. A voler fare il saputello ,hai fatto l’ennesima figura di asino volante (senza offesa per gli asini) . L’epoca del tuo segretario Renzi è finita o forse non sei più Renziano ? Questo è uno dei personaggi che per la città ha saputo solo contestare , proponendo nulla . Spero che alle prossime elezioni , i Messinesi si ricordino di te e di tutto il consiglio comunale con in testa Cardile per quello che avete fatto , detto e quello che avreste dovuto fare.

    30
    8
    1. Concordo, questo è il livello, purtroppo, della classe “politica” messinese. Che tristezza, povera Messina!!!!

      8
      4
  3. Russo sei RIDICOLO. Pensa ai problemi dei messinesi invece di non fare niente.

    28
    10
  4. Che persona ridicola e pensare che c’è gente che lo vota. Io mi vergognerei a dare un voto ad una persona del genere.
    Svegliatevi

    21
    7
  5. anonimo cittadino 20 Gennaio 2022 08:36

    Ma questo specie di consigliere l’ordinanza sa: 1 che è scaduta 2 che sul territorio portuale, quale è l’area della Caronte, non si può intervenire? Ma quanto sta diventando ridicolo questo personaggio

    20
    7
  6. Ognuno è libero di commentare i comportamenti e le gestualità del sindaco anche se dovrebbe farlo senza implicazioni politiche. È evidente nel consigliere il suo desiderio di vendetta per analoghi fatti da lui subiti. Se poi realmente il consigliere sconosce che determinate delibere siano scadute e le competenze dei vari uffici per farle rispettare questo è l’ennesimo esempio di chi ci rappresenta ossia gente che sconosce le esigenze della città e le norme di vita quotidiana. Un esempio che testomonia come taluni siano bravi solo ad alimentare becere questioni da cortile piuttosto che fare opposizione costruttiva per le esigenze della città.Sull’ennesima figura fatta con simili iniziative esclusivamente mediatiche ogni commento mi pare del tutto superfluo e non so se sia il Sindaco a uscirne sconfitto, senza con questo volersi definire seguace del Sindaco. Lo stile sinora mantenuto dal consigliere riflette la linea politica del partito di appartenenza che anche a livello nazionale non si è rivelato vicino ai cittadini.

    24
    7
    1. Il consigliere Russo non ha colpe poverino , in questi ultimi anni non è stato a Messina e quindi non sa che molte cose sono cambiate.

      10
      4
  7. I messinesi si ricorderanno del grande operato di questo consiglio comunale ? Io personalmente non credo che dimenticherò le loro ennesime figure …..

    11
    3
  8. Quindi ha fatto il 😈a quattro con BLITZ e DIRETTE per un ordinanza valevole il tempo di sollevare il polverone per poi far cadere il TUTTO in un NULLA di fatto ….. praticamente come tutto quello che FA😡😖😱😤

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007