Messina. "Due Mari", domenica il raduno a Piazza Duomo di auto e moto d'epoca - Tempostretto

Messina. “Due Mari”, domenica il raduno a Piazza Duomo di auto e moto d’epoca

Redazione

Messina. “Due Mari”, domenica il raduno a Piazza Duomo di auto e moto d’epoca

sabato 21 Maggio 2022 - 08:30

Prenderà il via a partire della 8 di mattina il “Due Mari 2022”. Al raduno, giunto alla decima edizione, si potranno ammirare piccoli gioielli a quattro e due ruote curati dai loro proprietari in ogni particolare

MESSINA – Sarà una festa che coinvolgerà tantissime generazioni, dai non più giovani che gelosamente custodiscono la loro memoria storica, ai trentenni che si stanno avvicinando sempre più numerosi alla pratica della regolarità storica. Nello splendido scenario di Piazza Duomo dalla mattinata si potranno ammirare auto e moto d’epoca, piccoli gioielli a quattro e due ruote curati dai loro proprietari in ogni particolare.

Successivamente la carovana attraverserà le strade della città dello Stretto raggiungendo la Strada Statale 113 dei Colli San Rizzo, rievocando i fasti di competizioni che hanno fatto la storia del motorismo peloritano, come la Dieci Ore Notturna e la mitica Coppa Vinci.

Sempre in carovana sarà previsto l’attraversamento dell’incantevole borgo di Gesso, con una breve sosta dedicata alle associazioni ibbisote che fortemente hanno voluto il passaggio delle vetture nelle loro strade; al Due Mari infatti, anche il poeta dialettale Pippo Bonaccorso, ha voluto dedicare un sonetto, che verrà consegnato ai partecipanti, in una pergamena ricordo.

Successivamente il gruppo si sposterà nell’area artigianale e nell’area ex Pirelli di Villafranca Tirrena, per l’effettuazione di alcune prove di abilità per poi dirigersi in un noto locale di Scala Torregrotta per il pranzo e la cerimonia di premiazione.

Ospiti d’eccezione

Ai nastri di partenza moltissimi specialisti della regolarità motoristica come Giovanni Scavello e Maurizio Scorciapino, campioni del passato rallistico peloritano come Pepy Bosurgi e tantissime vetture che rievocano i fasti delle produzioni automobilistiche del secolo scorso. Piccoli gioielli da ammirare quali la MGA del 1959 di Marcello Scalone o la Fiat 1100 Familiare di Fabrizio Graci del 1955, fino a una vasta presenza dell’industria motoristica italiana con le Lancia, Fiat e Alfa degli anni d’oro dell’industria del nostro Paese.

Ospiti d’onore saranno Giovanni Vaccarella, figlio dell’indimenticato Nino, orgoglio siciliano plurivincitore di competizioni motoristiche in tutto il mondo, già presente con la Alfa Romeo TT13 di una edizione del Due Mari, e Nuccio Salemi, custode della leggenda della Targa Florio, con il suo Floriopoli Natural Museum di Termini Imerese.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007