Messina, è ufficiale: niente Vara e Giganti né eventi collaterali - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina, è ufficiale: niente Vara e Giganti né eventi collaterali

Redazione

Messina, è ufficiale: niente Vara e Giganti né eventi collaterali

mercoledì 21 Luglio 2021 - 19:59

No alla processione e all'esposizione di Vara e Giganti. Il Comune lavora ai "palliativi"

L’ipotesi di poter organizzare comunque un qualche evento che possa riportare al Ferragosto tradizionale messinese, malgrado il Covid, è definitivamente tramontata oggi: il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza della Prefettura ha detto no all’esposizione di Vara e Giganti e insieme al Comune è stato concordato di evitare anche altri eventi a margine, legati alla processione.

Lo comunica ufficialmente Palazzo Zanca, che ha partecipato al Comitato con gli assessori Dafne Musolino, Enzo Caruso e Massimiliano Minutoli.

“Alla luce degli allarmanti dati relativi all’aumento dei contagi di questi giorni, evidenziati dal dott. Vincenzo Picciolo, rappresentante dell’ASP, e al rischio del potenziale assembramento che si potrebbe verificare nei giorni della Festa dell’Assunta attorno al Carro Votivo; a tutela della salute pubblica e del rischio che, un aumento di contagi in città, potrebbe condurre ad una nuova chiusura delle attività cittadine si è ritenuto all’unanimità, anche quest’anno, che né la Vara né i Giganti siano esposti in forma statica, rimandando ad eventi collaterali che ne evidenzino gli aspetti culturali e storici”, recita la nota ufficiale del Comune.

“Il Consiglio Comunale, a seguito di quanto appreso, ha votato una linea di indirizzo per l’amministrazione riferita all’impegno del restauro della Vara e dei Giganti, fermi da due anni, e all’organizzazione di un calendario di eventi collaterali che coinvolgano tutti i soggetti che da anni si impegnano a tramandarne la storia e la tradizione”, conclude la nota.

Articoli correlati

Tag:

7 commenti

  1. Certo, invece teniamo pub e locali dove sbronzarsi. Li’ il contagio non avviene…..ma la perdita di voti si’ ! RIDICOLI !!!!

    6
    11
    1. Anonimo Messinese 22 Luglio 2021 09:19

      Tutte le processioni di carattere religioso sono bloccate da 2 anni in tutta Italia per le norme anticovid. Non credo sarebbe una buona idea far ammassare migliaia di persone per la processione della Vara. Abbiamo già visto cosa è successo, specialmente nel Lazio, dopo i festeggiamenti per gli europei. Stanno solo mantenendo le norme nazionali, ma se ogni scusa è buona per dar la colpa al sindaco fate pure…

      6
      2
      1. Qui non si parla di processioni ma si sta negando la semplice esposizione di Vara e Giganti. Siamo tutti d’accordo che si crea assembramento con 100mila persone a seguito della Vara.
        Ma esporla in piazza Duomo ed esporre i Giganti al Municipio non penso che crei più problemi di un concerto e il normale assembramento di turisti e cittadini alle 12 al Duomo

        5
        1
  2. montalbano sono 22 Luglio 2021 09:01

    per l a vara ce il covid a villa dante dove qualcuno si deve suonare il piffero o la ciaramedda si puo fare tutto tranquillamente a villa dante non ce ne covid buongiorno da messina 🙂 🙂

    5
    2
    1. Condivido….il sindaco a Villa Dante ha convocato tutti quelli ammessi al progetto l’Estate Addosso…..dunque 966 domande ammesse se non erro, quindi in teoria 966 ragazzi ……e l’assembramento? .. Rosaria non cercare sempre il pelo nell’uovo al SINDACO…😳…oggi era il suo autoincensimento e voleva essere acclamato dai 966 giovani per “assicurarsi “i like…😏… Sto costatando che dopo di LUI ,non ci sono né SANTI, né ASSEMBRAMENTI che tengano 😖

      2
      1
  3. Non capisco che problemi possano dare le esposizioni di Vara e Giganti.
    Sono sempre un bel colpo d’occhio per turisti e crocieristi e danno una parvenza di normalità.
    A questo punto fermiamo pure l’orologio del Duomo perché tutti i giorni crea assembramento

    7
    1
  4. In altri paesi d’Italia e’ stata portata in processione la Madonna solo da un mezzo meccanico e i fedeli alle finestre, non in strada. Sarebbe un segnala di vicinanza e consolazione.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x