Messina. Ecco i progetti per villa Dante, villa Mazzini e villa Quasimodo - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina. Ecco i progetti per villa Dante, villa Mazzini e villa Quasimodo

Marco Ipsale

Messina. Ecco i progetti per villa Dante, villa Mazzini e villa Quasimodo

mercoledì 25 Agosto 2021 - 06:30

Da anni attendono di trasformarsi in opere concrete

La ristrutturazione dell’area giochi, l’area fitness, le fontane, l’illuminazione dei campi da tennis e la manutenzione degli spogliatoi, la riqualificazione del campo di calcetto, la realizzazione di un campo di padel, un centro di aggregazione e una pista di skate.

E’ quanto prevede il progetto esecutivo, in corso di redazione, di riqualificazione di Villa Dante, dal costo stimato di 900mila euro, come riportato nella relazione annuale dell’assessore Massimo Minutoli.

Già completata, invece, la riqualificazione dell’Arena, dov’è in programma il cartellone “Messina restArts”, e della piscina, affidata all’ats Villa Dante, formata da quattro società di nuoto.

Villa Mazzini

Con proposta di Determina a contrarre numero 55847, invece, è stata impegnata la somma di 300mila euro per la ristrutturazione e messa in sicurezza di Villa Mazzini con consequenziale avvio delle procedure di pubblicazione del bando gara. Le attività di avvio dei lavori sono subordinate all’esecuzione delle ordinanze di sgombero di alcune opere abusive e giochi presenti all’interno degli spazi. Le ordinanze di sgombero, emanate già nel corso del 2011 e mai eseguite, sono state sollecitate e il 16 giugno 2020 sono state effettuate le operazioni di accertamento di non ottemperanza per le quali il dipartimento servizi urbanistici dovrà provvedere alle successive attività.

Villa Quasimodo

Per Villa Quasimodo è previsto il progetto di riqualificazione da realizzare in collaborazione con la Polizia Municipale e il Dipartimento di Viabilità, che prevede un intervento mirato all’educazione stradale e finanziato con fondi Pnss. Il progetto, fermo da diversi anni e del quale la villetta è uno stralcio di quello generale, è seguito dai tecnici della Polizia Municipale che si stanno occupando dell’adeguamento.

Aree a verde comunali

“Per consentire di potere avere contezza delle aree a verde di competenza comunale – scrive l’assessore Minutoli – è stato dato mandato al dipartimento arredo urbano di procedere ad un censimento degli spazi a verde e attrezzati che ancora non sono stati assunti in carico perché figli di piani di lottizzazione. Sulla questione lottizzazioni, della quale si sta occupando l’Assessorato all’Urbanistica, si doveva ottenere un elenco aggiornato delle particelle catastali interessate per procedere successivamente alla programmazione degli interventi da eseguirsi. La programmazione degli interventi necessari, sarebbe stata realizzata in collaborazione con l’Ordine degli Agronomi e Forestali a seguito della stipula della convenzione che doveva essere sottoscritta ad avvenuta approvazione dello schema predisposto e già approvato dalla Giunta Municipale con delibera numero 578 dell’11 settembre 2019. Da allora si sono svolti diversi incontri con i tecnici dell’Odaf per pianificare le modalità di gestione del verde ma la sottoscrizione dell’accordo, rimandata a causa del Covid non è stata poi finalizzata e, a seguito del passaggio della competenza della gestione del verde cittadino alla Messinaservizi Bene Comune, sarà cura della stessa società valutare se continuare nella collaborazione intrapresa”.

Tag:

4 commenti

  1. ….progetti, verde, sistemazione, innovazioni….prima di fare tutto ciò…fate una bella rastrellata dei lerci messinesi e poi fate il resto.. guardatevi attorno, la città di MESSINA è un immondezzaio per colpa di chi è lurido e senza civiltà…mi vergogno.

    12
    2
  2. NON È VERO CHE ABBIAMO POCO TEMPO…..LA VERITÀ È CHE NE SPRECHIAMO MOLTO come disse il grande SENECA…. così facendo i danni , l’incuria ,il degrado circondano d’ oblio ogni cosa 🥺😤😡😠😖😖😖😖😖IL TEMPO deve PRESERVARE, CUSTODIRE……NO MANDARE IN ROVINA 😤😡😠😖😱

    3
    0
  3. E villa sabin no ?

    3
    0
  4. Alla Villa Mazzini con 300 mila euro fate ben poco! Andrebbe rifatta di sana pianta a comiciare dalla pavimentazione, dalla pulizia della vasca dei pesci, e dal rifacimjento dei bagni che sono chiusi ormai da molti anni! Inoltre le statue cadono a pezzi le aiuole sono maltenute e gli abusivi devono sgombrare tutti perchè la Villa è troppo piccola per essere occupata dai giochi per bambini. I giochi vanno collocati in altri spazi più adatti e più grandi. Con 300 mila euro non fate nemmeno la scerbatura delle piante. Inoltre ci sarebbero alcuni sedili da cambiare e l’Acquario da ripristinare. Caro Sindaco non ci siamo proprio! La città è abbandonata ed è preda dei vandali e degli incivili.

    6
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x