Messina. "Lunghe code e disagi per i tamponi, attese infinite per l'esito: Ci sentiamo abbandonati" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina. “Lunghe code e disagi per i tamponi, attese infinite per l’esito: Ci sentiamo abbandonati”

Redazione

Messina. “Lunghe code e disagi per i tamponi, attese infinite per l’esito: Ci sentiamo abbandonati”

martedì 11 Gennaio 2022 - 10:27

Coronavirus. L'appello e la rabbia di una nostra lettrice

MESSINA – “Ci sentiamo abbandonati e chiediamo aiuto alle istituzioni. E alla stampa per dare voce ai nostri disagi”. Quello di Emanuela è un appello misto a rabbia. La sua Odissea è iniziata il 27 dicembre, quando è risultata positiva. “Il 6 gennaio – spiega la lettrice a Tempostretto – ci siamo recati al Pala Rescifina, per il tampone di controllo (mio marito e i miei figli sono risultati negatvi). Abbiamo dovuto attendere 5 ore, senza la possibilità di ottenere una bottiglia d’acqua per i bimbi, senza servizi igienici. Ci fanno tre tamponi molecolari (poche auto dietro c’erano i miei suoceri ai quali hanno fatto il rapido). Comunque sia, al 10 gennaio non solo non abbiamo ricevuto l’esito, ma nemmeno una risposta da parte dell’Asp o della struttura commissariale. Abbiamo sollecitato le istituzioni con mail e telefonate. Mio figlio, che ha un problema anche se non grave al sistema immunitario, adesso sembra stia meglio, almeno da quanto può giudicare. La condizione del bambino, evidenziate al personale sanitario, come è comprensibile, ci hanno creato ansia e preoccupazione. Nel frattempo – aggiunge Emanuela – mio marito, iperteso e con altre patologie, si è positivizzato. Il mio – conclude la signora – è un grido di rabbia e disperazione anche perché nelle mie stesse condizioni ci sono tanti altri concittadini. E non è giusto”. Emanuela chiede maggiore “comprensione e adeguatezza al ruolo”.

Tag:

8 commenti

  1. Eh vabbè ma l’importante è che il direttore sanitario dell’asp vada nelle università o nei convegni a farsi fotografare mentre riceve targhe e premi…Persona mai più incompetente ho visto,nonostante,inspiegabilmente quest’uomo ricopra sempre ruoli di prestigio.

    5
    3
    1. Fai nomi e cognome

      2
      0
  2. Sono abbandonati anche chi lavora al San Filippo .Fanno un lavoro certosino sia al freddo e sotto la pioggia.
    Ovviamente non si può fare una fila di 4 ore per fare il tampone .
    Chi organizza la Usca?
    Sicuramente lavora al calduccio e senza nessuna cultura di organizzare.
    Avevano detto in un articolo di giornale locale che si può andare dove si vuole a fare il tampone cosa non vera .
    Magari il problema sarebbe la bottiglia di acqua il vero problema è fare acqua.

    5
    1
  3. è vero, non rispondono mai ad una mail. tampone molecolare del 2 ancora senza esito

    5
    2
  4. sarebbe ora che andassero a zappare per coltivare cetrioli ad uso proprio.

    2
    1
  5. Tranquilla signora che io vivo a Palermo: il 4 risulto positiva, avvertita usca ma nè rispondono nè prendono il tel nessuno si vede io sono affetta di sclerosi multipla il mio compagno ipovedente. 😞😞

    2
    1
  6. Non conviene perdere tempo con i tamponi, sarebbe meglio chiudersi in casa e stare isolati per alcuni giorni. Non credo riusciranno mai ad organizzarsi bene.

    2
    1
  7. Stesse problematiche di quest estate.
    Mi convocano per tampone. Vado con la mia auto, con febbre a 38.5. Il 20 di agosto, convocato alle 9:30, alle 11:30 ancora in coda. Caldo asfissiante e mia condizione peggiorata. Me ne torno a casa. ricevo una telefonata alle 2 di una dell usca incavolatissima del perche non mi fossi presentato al tampone. Che soddisfazione averla mandata a quel paese in malo modo. Ho fatto altrettanto con le altre convocazioni. Ho aspettato il 21° giorno perche tanto si sa che i tamponi sempre positivi fino al 20 giorno escono…Incompetenti tutti dalla testa ai piedi.

    3
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007