Messina, Gioveni: "Riaprire il dibattito sul secondo Palazzo di Giustizia" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina, Gioveni: “Riaprire il dibattito sul secondo Palazzo di Giustizia”

Marina Amante

Messina, Gioveni: “Riaprire il dibattito sul secondo Palazzo di Giustizia”

mercoledì 12 Maggio 2021 - 07:46

Il consigliere comunale riaccende i riflettori sul Palagiustizia bis

Messina. Rischia di diventare una vera e propria telenovela da “ponte sullo Stretto”, afferma il consigliere comunale, Libero Gioveni, capogruppo di Fratelli d’Italia, in merito all’incessante dibattito sulla costruzione del Secondo Palazzo di Giustizia a Messina.

“Già nel 2019 – ricorda Gioveni Presidente Commissione consiliare lavori pubblici – l’Amministrazione aveva inviato una nota al Ministero della Difesa affinché avviasse un tavolo tecnico e la revoca del protocollo d’intesa ormai scaduto”, tavolo poi mai convocato e che oggi il consigliere comunale rivendica.

Un tema scottante, insomma e che, stando alle parole del consigliere, necessita di interventi immediati da parte del Comune, dei Ministeri di Giustizia e Difesa e dell’Agenzia del demanio. E non basta nemmeno. Occorrerà fare chiarezza anche sugli effettivi fondi disponibili per la costruzione, “infatti – prosegue Gioveni che auspica l’apertura di una nuova seduta in merito al tema – “non sarebbero più 17 milioni di euro, bensì, sulla base di quanto emerso nell’ultima trasferta romana del sindaco De Luca e dell’assessore Mondello, qualora si fosse optato per la caserma Scagliosi di viale Europa, in più di 40 milioni di euro, con tempi di realizzo stimati in 10 anni”. Numeri da capogiro, insomma, e tempi troppo lunghi che il mondo della Giustizia e tutta la cittadinanza non possono più sostenere.

Tag:

3 commenti

  1. Il solerte consigliere sarebbe altrettanto solerte nello spiegare l’utilità di un nuovo palagiustizia e se, come avviene per il ponte, destinare lo sperpero di denaro per opere di pubblica utilità?

    0
    0
    1. Andrea D'Andrea 13 Maggio 2021 11:39

      E’ probabile che lei sia rimasto sempre fermo al di qua dello stretto. Non ha visto che al nord ma anche al centro ed al sud, Catania e Palermo ad esempio, vengono fatte infrastrutture in aggiunta a quelle esistenti. Per lei dovremmo restare sempre come dei poveracci. A Bergamo, città che conosco molto bene, vi abita mio fratello e vi ha fatto il magistrato per un vita, stanno realizzando i terzo tribunale.

      0
      0
  2. Prima di parlare ….. documentatetvi

    0
    0

Rispondi a Andrea D'Andrea Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x