“Messina: la memoria da ritrovare” - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Messina: la memoria da ritrovare”

Cesare Giorgianni

“Messina: la memoria da ritrovare”

venerdì 25 Ottobre 2019 - 17:16

Un progetto sostenuto da profonda passione e dal prezioso contributo di quanti hanno a cuore la storia della città

“Messina: la memoria da ritrovare” è un nuovo progetto ideato e promosso dal Museo del Novecento della nostra città diretto da Angelo Caristi, in sinergia con l’Assessorato regionale ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana (attraverso la Biblioteca Regionale diretta da Tommasa Siragusa e la Soprintendenza ai Beni Culturali diretta da Mirella Vinci) e con l’Università di Messina.

Obiettivo dell’evento, i cui appuntamenti saranno ospitati da sabato 26 nella sede museale di viale Boccetta alto (ex bunker antiaereo “Cappellini” oggi riambientato come nel 1943) nei pressi del Liceo “Archimede”, è quello di coinvolgere le nuove generazioni, in particolare gli studenti, mediante una serie di appuntamenti che ripercorreranno le testimonianze della città distrutta e le catastrofi naturali e belliche, al fine di ricostruire il tessuto culturale e civile di Messina, ridefinendone la complessiva cifra identitaria.  Un recupero della memoria, insomma, sostenuto da profonda passione e dal prezioso contributo di quanti hanno a cuore la storia della città.

E’ stato pertanto programmato un ciclo d’incontri pubblici incentrati su chiese, palazzi, fontane, monumenti: si cercherà quindi di sottolineare la loro valenza di luoghi-simbolo, di “contenitori di memoria”. Luoghi da ricordare perché non più esistenti, da recuperare dallo stato di degrado in cui versano, da valorizzare in quanto non sufficientemente tenuti in considerazione.

Il progetto si articolerà in 12 incontri, nel corso dei quali sarà data voce, oltre che a noti storici locali ed Enti che si sono occupati degli specifici argomenti, anche al pubblico che verrà chiamato a partecipare in modo attivo attraverso il dibattito che potrà fungere da stimolo civile alle istituzioni preposte alla salvaguardia e alla tutela dei nostri beni culturali.

Il primo appuntamento, relatore l’arch. Nino Principato, si svolgerà sabato 26 ottobre alle ore 10 e avrà per tema “Le fontane di Messina”. Sabato 16 novembre sarà invece Silvio Catalioto a illustrare “La palazzata di Messina”; il terzo meeting, l’ultimo del 2019, sarà tenuto il 7 dicembre da Franz Riccobono e riguarderà “Piazza Duomo di Messina”.

Articoli correlati

Tag:

2 commenti

  1. Sbagliato: è sbagliato ricordare la storia di Messina, quella stessa storia che ha condannato Messina ad un ruolo al di sotto del minimo. Basta, guardiamo avanti non indietro.

    0
    1
  2. Quindi non facciamo studiare nemmeno la storia ai nostri figli??

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x