Messina. La Riserva naturale di Capo Peloro preda degli incivili FOTO - Tempostretto

Messina. La Riserva naturale di Capo Peloro preda degli incivili FOTO

Segnalazione WhatsApp

Messina. La Riserva naturale di Capo Peloro preda degli incivili FOTO

mercoledì 01 Giugno 2022 - 11:34

Messinaservizi pulisce e gli incivili tornano ad abbandonare rifiuti nel disprezzo delle regole. L'esasperazione di una cittadina

Qualche giorno fa era arrivata al nostro numero WhatsApp 366.8726275 questa accorata segnalazione:

“Torre Faro: riserva naturale adibita da mesi a discarica autogestita. Qualcuno, ogni settimana, ci ricorda come sia ancora possibile fingere di non sapere quali siano le regole per il conferimento dei rifiuti.” Queste erano le foto allegate:

Discarica abusiva a Torre Faro

Oggi, mercoledì 1 giugno, la segnalatrice torna sull’argomento mandando altre foto:

“Buongiorno, vi scrivo di nuovo, da cittadina ormai esasperata, per chiedervi di dare rilievo alla mia segnalazione inviata qualche giorno fa. La situazione, anziché migliorare, peggiora di giorno in giorno. È così che vogliamo accogliere i turisti?

Gli operatori di Messinaservizi svolgono regolarmente e con puntualità il loro lavoro, giustamente nei confronti di chi rispetta le regole per la raccolta differenziata. Non è loro compito ritirare rifiuti conferiti a caso né ingenti quantità di ramaglie che andrebbero portate dai privati ai centri raccolta.

Spazzatura in strada a Torre Faro

A nulla sono servite le innumerevole segnalazioni da me inviate alla polizia e al comune. Talvolta, l’esposizione sui media risulta più efficace di altri mezzi”.

Articoli correlati

Tag:

6 commenti

  1. Fate girare la polizia municipale a cercare queste persone per bene, anziché mandarli a fare multe per divieto di sosta.

    10
    1
  2. Multe salatissime e passerebbe la voglia a tutti, altro che suonare il clacson. I messinesi sono incivili e basta

    6
    0
  3. Francesca Costa 1 Giugno 2022 17:09

    Anche se purtroppo ci sono gli “incivili” ahimè.. Il perdurare della spazzatura.. Lasciata così non è neanche giusto. Messina servizi che paghiamo con una Tari ben cara, faccia pulizia, per evitare ratti blatte, e forse il ritrovare i luoghi ripuliti.. Anche dalla scerbatura e con cartellonistica di zona videosorveglianza eviterà il ripetersi dell’incivilta ‘. È la politica dei “vetri rotti” ovvero se vedo un luogo trascurato, degradato non ci si fa scrupolo gettare i rifiuti.. Se invece passo per un luogo pulito e curato mi creo uno Scrupolo e vergogna di sporcarlo
    Quindi Chi è responsabile della pulizia della città mandi gli addetti a ripulire.. Lasciare così tutto com’è.. Non risolve niente.

    2
    4
  4. Si fate girare i vigili di più e pure l’ispettore del lavoro che ci stanno tanti stranieri a lavorare a nero da privati

    3
    0
  5. Ok le multe salate, però servirebbe anche una miglior organizzazione per il conferimento dei rifiuti e tanta, tantissima maggior civiltà da parte di una parte della cittadinanza certamente incivile.

    4
    0
  6. Intanto la definizione “incivile” la considero riduttiva, utilizzerei più un termine come “animali”, senza mezzi termini. Anche se poi, se vogliamo dirla tutta, questo sistema di raccolta di questa differenziata, fa davvero pena! Ditemi se vi sembra corretto essere obbligati a tenere in casa l’immondizia per giorni. In altre civili città si conferiscono tutti i generi quotidianamente. In questo modo questi “ incivili” e tutti i rassegnati cittadini che sopportano a malapena questo sistema potrebbero conferire senza “errori”, non essendo più ostaggio di questo cervellotico sistema che ci obbliga ad assistere a scempi serali con cataste di sacchi che ostruiscono anche gli ingressi dei condomini e che fanno bella mostra di se. Che splendore, lo si può vedere solo a Messina….

    2
    1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007